rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica San Marco in Lamis

Atto intimidatorio contro il vicesindaco di San Marco: “Violenza e paura siano bandite dalla politica”

Messaggi di solidarietà al vicesindaco di San Marco in Lamis Angelo Ianzano. De Leonardis: "Episodi del genere non devono trovare cittadinanza in un contesto democratico". Cusmai: "non ci piegheremo ai disegni criminosi"

Il consigliere regionale Giannicola De Leonardis esprime solidarietà al vicesindaco di San Marco in Lamis Angelo Ianzano, vittima di un atto intimidatorio nella giornata di ieri: “Un gesto grave perché la violenza e la paura in ogni forma e manifestazione devono essere bandite dalla politica e dalla pubblica amministrazione, e non possono e non devono trovare cittadinanza in un contesto democratico che prevede ben altri strumenti e modi per eventualmente manifestare il dissenso.

Auspico che gli inquirenti riescano a fare presto piena luce e risalire agli autori di un gesto così vile e preoccupante, e che la comunità sappia stringersi con forza e intensità intorno a un brillante amministratore e a un’istituzione ferita e oltraggiata, i cui rappresentanti devono poter svolgere il loro lavoro con serenità ed equilibrio”.

“Ancora una volta si cerca di intimidire un rappresentate istituzionale del nostro territorio e, di nuovo, ci stringiamo coraggiosamente al fianco di coloro i quali amministrano quotidianamente il bene comune con capacità e senza mai cedere allo scoramento. Non ci piegheremo mai a chi pensa di poter imporre con il terrore disegni criminosi nel nostro territorio. Quella terra che noi amiamo profondamente e che continueremo a curare e a difendere con tutte le nostre migliori energie”, Il commento del coordinatore provinciale di Capitanata Civica, Rosario Cusmai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atto intimidatorio contro il vicesindaco di San Marco: “Violenza e paura siano bandite dalla politica”

FoggiaToday è in caricamento