rotate-mobile

VIDEO | San Marco non vuole darla vinta ai delinquenti. Il vicesindaco Ianzano: "Non mi dimetto"

Vittima dell'atto intimidatorio del 6 gennaio scorso, il vicesindaco di San Marco in Lamis, Angelo Ianzano, non si dimette. Lo ha ribadito questo pomeriggio nel corso del vertice di maggioranza che si è svolto a Palazzo di Città, alla presenza del sindaco Michele Merla, del consigliere regionale Giannicola De Leonardis e dell'assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese. 

Il vicesindaco della città dei due conventi ha poi affidato a Facebook il suo messaggio: "Desidero tutti coloro che con parole di amicizia, stima ed affetto mi sono stati vicini dopo il recente spiacevole evento. Sono sentimenti che rafforzano il rigore morale che ha ispirato e guidato la mia vita di cattolico e la mia azione politica nel corso degli anni e mi sostengono nel proseguire il percorso intrapreso con la determinazione di sempre. Il vile atto di intimidazione qualifica la persona che lo ha compiuto ma non modificherà in nessun modo il mio operare. Sentito il parere del sindaco, dell'intera maggioranza, il consiglio di tanta gente e di tanti amici con i quali condivido l'impegno quotidiano è mia intenzione non dimettermi dell'incarico ricevuto per continuare con maggiore risolutezza e volontà il percorso amministrativo che mi stato affidato con la speranza che la fattiva collaborazione delle forze dell'ordine aiuti al più presto ad individuare i responsabili dell'atto vandalico.
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | San Marco non vuole darla vinta ai delinquenti. Il vicesindaco Ianzano: "Non mi dimetto"

FoggiaToday è in caricamento