I diversamente abili esclusi dalle nuove assunzioni ai ‘Riuniti’: “Miglio e Dattoli spieghino”

Il consigliere provinciale chiede una urgente interrogazione al presidente Miglio e al nuovo Dg degli Ospedali Riuniti Dattoli: "Che fine hanno fatto le assunzioni previste dalla legge 68/99?"

 “Nello scorso mese di aprile sono intervenuto sulla questione apprezzando positivamente lo sblocco delle assunzioni nella sanità pubblica foggiana -dichiara Pasquale Cataneo consigliere provinciale a Palazzo Dogana- chiedendo però totale trasparenza al riguardo. Ad oggi non mi risultano passi in avanti su tale urgente e sacrosanta questione, anzi, apprendo di bandi in itinere con altre assunzioni che, però, sembrerebbero non contemplare la regolarizzazione delle scoperture presenti, nel fabbisogno organico degli Ospedali Riuniti di Foggia, rispetto alle previsioni della L.68/99 che stabilisce, appunto, l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone diversamente abili nel mondo del lavoro. Se ciò dovesse rispondere al vero sarebbe veramente biasimevole e molto grave vista la proprietà e la funzione pubblica di tale Azienda”.

“E’ stato pubblicato infatti dieci giorni fa l’avviso per l’assunzione di 20 ausiliari portantini agli Ospedali Riuniti di Foggia con domande da presentare dal prossimo 11 e fino al 15 dicembre mentre si è ancora in attesa della pubblicazione del bando per gli Operatori socio sanitari. All’avviso, che prevede un’assunzione con incarico a tempo determinato per sei mesi, possono partecipare candidati in possesso dei requisiti generali per accedere all’impiego pubblico e che non si trovano in nessuna delle ipotesi di esclusione previste dall’art. 3 del D.P.C.M. del 27/12/1988, con domicilio a Foggia, iscrizione nell’elenco anagrafico (ex liste di collocamento) di Foggia ed infine essere privi di occupazione. Tutti i predetti requisiti devono essere posseduti alla data del 16 novembre. Nessun riferimento quindi alle cd. categorie protette”.

“Dopo aver acquisito questa notizia, in quanto sollecitato ad informarmi da genitori molto premurosi ed attenti di un ragazzo diversamente abile, sono rimasto esterrefatto –afferma il consigliere provinciale Pasquale Cataneo- di come, a parole, la Regione Puglia promuova l’inclusione sociale e le politiche attive per il lavoro ad esempio con il RED ed altri espedienti di questo tipo e poi, di fatto, nelle Aziende che gestisce direttamente, non assolva agli obblighi di legge dando la giusta e corretta attenzione a chi, dalla vita, ha avuto un percorso in salita ma che avrebbe le condizioni psico-fisiche per il collocamento mirato (diagnosi funzionale Legge 68/99), per svolgere, ad esempio, i compiti di un ausiliario socio-sanitario!”

Gli ausiliari socio-sanitari, ad esempio, si occupano del trasporto dei pazienti, di spostarli dalla barella al letto e viceversa e di assisterli durante visite mediche. Possono svolgere anche altre attività, quali, ad esempio, il trasporto di provette o materiale diagnostico, l’assistenza ai pazienti, il riordino degli ambienti e altro ancora. Mentre per le competenze di quelli specializzati si può fa riferimento a quanto rilevabile dal seguente sito IPASVI di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lunedì prossimo, primo giorno per la presentazione delle domande del succitato avviso per portantini da consegnare ai CPI, senza indugio presenterò una urgente interrogazione al Presidente Francesco Miglio per conoscere la situazione presso gli uffici competenti della Provincia in tema di assunzioni obbligatorie con particolare rilievo al precedente percorso avviato proprio dagli OO.RR. e, nel contempo, chiederò per le vie brevi ed anche per iscritto, un incontro con il nuovo direttore generale Vitangelo Dattoli dell’azienda ospedaliera OO.RR. di Foggia, da poco nominato, per acquisire notizie precise a riguardo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento