Politica

Longo "è sereno" e si è autosospeso dal partito. Fratelli d'Italia come Rocky Balboa. "Ora riflessione nel centrodestra"

Questa mattina il consigliere coinvolto nell'inchiesta su presunte tangenti al Comune di Foggia si è autosospeso dagli incarichi. Nella nota inviata al coordinatore provinciale si è detto certo di poter chiarire la sua posizione

"Bruno Longo stamattina mi ha comunicato formalmente con una nota che si autosospendeva dagli incarichi di partito". È il coordinatore di Fratelli d'Italia della provincia di Foggia, Giandonato La Salandra, a rompere il silenzio generale del centrodestra, evidentemente piombato nell'imbarazzo dopo l'ultimo scandalo, questa volta giudiziario, che travolge la maggioranza a Palazzo di Città.

Il consigliere comunale Bruno Longo, finito agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta Nuvola d'Oro su presunte tangenti, è responsabile del Dipartimento Organizzazione di Fratelli d'Italia in provincia di Foggia, incarico congelato. Il partito, evidentemente, è stato uno dei primi pensieri.

Sarà il coordinatore provinciale a girare la mail al dipartimento dell'organizzazione. E anche oggi non è un giorno buono per Giorgia Meloni. 

"Ha scritto nella nota - fa sapere La Salandra - che lui si sente estremamente sereno e che avrà modo di chiarire alla magistratura la propria posizione rispetto all'addebito. Si è autosospeso perché è pienamente consapevole che in Fratelli d'Italia, dinanzi a situazioni che coinvolgono un amministratore o anche un semplice iscritto, l'atto immediato è quello della sospensione. Non credo abbia voluto anticipare il partito ma penso che sia semplicemente la consapevolezza che nel momento in cui ha fatto la tessera a Fratelli d'Italia ha aderito anche ai regolamenti interni e al codice comportamentale che involve tutti quanti gli iscritti".

Fin qui i contenuti della nota. "Ovviamente noi ci auguriamo che Bruno possa chiarire quanto prima la propria posizione rispetto agli addebiti che legittimamente gli ha mosso la magistratura. Dopodiché avremo modo di chiarirci all'interno del partito e faremo comunque una riflessione".

La Salandra, peraltro avvocato, rimasto solo al comando dopo l'addio alla politica del co-coordinatore Franco Di Giuseppe, confida nel lavoro della magistratura, e non ne fa una formula di circostanza. "La magistratura fa il suo dovere ed è giusto che lo faccia. Così come è giusto che la politica prenda posizione in ordine a determinate questioni. Ha doveri che non sono tipizzati nell'ordinamento ma sono sicuramente propri dello statuto di un partito politico, dei regolamenti, dei codici etici che lo governano".

La vicenda giudiziaria pone indubbiamente un problema politico e chiama le forze di centrodestra a interrogarsi, questa volta su un altro tipo di crisi. "Sicuramente io mi preoccupo sempre, prima di tutto, del mio partito e lì sono tenuto ad aprire una riflessione, dopodiché probabilmente con tutta la maggioranza qualche considerazione va fatta. Oggi viene toccato Fratelli d'Italia, ieri sono stati toccati altri partiti, sono tante vicende che ruotano intorno al centrodestra che probabilmente devono necessariamente spingere la politica a fare delle riflessioni. Sono passaggi obbligati".

Solo ieri sera i partiti avevano partecipato all'ennesima riunione alla spasmodica ricerca di un successore di Leonardo Iaccarino. C'è da chiedersi con che spirito Fratelli d'Italia tornerà a sedersi al tavolo delle trattative per la presidenza del Consiglio comunale. "Con lo stesso spirito di Rocky Balboa - risponde La Salandra - nonostante le botte prese, comunque bisogna pensare innanzitutto alla città, prendere consapevolezza che esistono delle priorità per Foggia e, a questo punto, cercare di essere quanto più credibili verso la città. Si possono fare cose buone, ma se non si è credibili manca tutto. È la credibilità che governa l'azione di qualunque politico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Longo "è sereno" e si è autosospeso dal partito. Fratelli d'Italia come Rocky Balboa. "Ora riflessione nel centrodestra"

FoggiaToday è in caricamento