rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica

Mazzette sui lavori di Borgo Mezzanone. Splendido: "Noi contro il business accoglienza, pronti a scendere in piazza"

Inchieste Regione, Splendido: “Lega dalla parte giusta della storia contro business accoglienza. Pronti a manifestazione di piazza, appello al Prefetto”

Il consigliere regionale Joseph Splendido annuncia che la Lega è pronta a scendere in piazza già a gennario, nel rispetto delle norme Covid, per denunciare "il ginepraio di grave corruttela e 'ipocrisia rossa' che sembra andare emergendo dall'istituzione regionale più importante" tuona. "Le ombre che si vanno abbattendo, una dopo l’altra, sulla Regione Puglia impongono una presa di posizione netta di Emiliano e della maggioranza PD-Cinquestelle, con atti concreti che palesino un effettivo cambio di passo".

L'avvocato leghista sottolinea che "il condizionale è d’obbligo per il rispetto che nutro verso il garantismo postulato dal nostro ordinamento giuridico, che mi appartiene per cultura personale e professionale", ma, prosegue, "tuttavia, non si può sottacere come, nel caso di specie, sia affievolito dalla circostanza dell’ammissione, che provoca sconforto e umana indignazione".

Ergo, spiega, "gli aspetti più inquietanti delle indagini sono costituiti in particolar modo da alcuni dei filoni su cui gli inquirenti si sono concentrati, ovvero la gestione della pandemia e l’accoglienza dei migranti. Due tematiche che hanno a che fare con le fragilità e il bisogno, pertanto – se confermate - ancor più esecrabili, sotto il profilo umano e politico” continua il consigliere, per il quale “va affermandosi ancora una volta la bontà della battaglia condotta dalla Lega contro l’accoglienza indiscriminata, che altro non è che un lucroso business lontano da quei principi di solidarietà e accoglienza di cui vanno santificandosi i finti buonisti”. 

Il riferimento è all'affidamento dei lavori della protezione civile sul Cara di Borgo Mezzanone, dietro i quali si nasconderebbe la 'bustarella' di 10mila euro data dall'imprenditore di Foggia, Luca Leccese, all'ex responsabile della sezione regionale della protezione civile, Mario Lerario (leggi qui).

“Ringrazio la magistratura per aver acceso i fari su questi affari che, a quanto pare, lucrano sul bisogno dei meno fortunati, poi lasciati a condizioni di vita indecenti, mentre il Paese va sotto pressione. Solo qualche settimana fa sono tornato a denunciare le precarie condizioni di sicurezza di Borgo Mezzanone. Ribadisco, quindi, l’appello al Prefetto di Foggia sullo stato di vivibilità di quella zona e di tutte quelle che scontano lo stesso problema” conclude Splendido.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzette sui lavori di Borgo Mezzanone. Splendido: "Noi contro il business accoglienza, pronti a scendere in piazza"

FoggiaToday è in caricamento