Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Area Nuova: “Rettore promotore del comitato per Vendola”. Volpe: “Falso”

"No a chi utilizza la propria carica come trampolino di lancio per discutibili operazioni politiche e partitiche". Il Rettore: "Sono accuse strumentali e ingiuste"

“Disonestà intellettuale”. Con queste parole Giuliano Volpe risponde all’associazione studentesca “Area Nuova” che lo ha accusato di essersi reso promotore della costituzione del comitato “Foggia per Nichi Vendola Presidente” in  occasione delle primarie del 25 novembre. Clima incandescente all’Università di Foggia quindi.

“E’ assolutamente falso, è vera e propria diffamazione e denigrazione personale. Sono accuse strumentali e ingiuste. Su quale base si afferma questo? Quale comitato avrei ideato e promosso? Ho partecipato con altri esponenti della società civile, tra cui don Michele de Paois, ad una conferenza stampa indetta dal comitato pro Vendola, ho scritto un articolo e fatto interventi in tv, sempre invitato. Ho scritto sulla mia pagina Fb”. Il Magnifico Rettore, sulla sua pagina Facebook, ha risposto così a chi chiedeva spiegazioni a riguardo.

Volpe non sembra intenzionato a querelare gli studenti e ribadisce di aver espresso “liberamente, apertamente e pubblicamente” la sua intenzione di voto.  Il professore ha inoltre paragonato tale ipotesi con quella che potrebbe vedere un rappresentante degli studenti componente di un organismo elettivo in rappresentanza di un partito.

Ma quelli di Area Nuova non ci stanno e all’indomani dei risultati delle primarie attaccano il numero uno dell’ateneo foggiano e rilanciano l’ipotesi che Volpe possa scendere in campo per le prossime politiche nazionali: “Da qui ai prossimi mesi resteremo vigili e attenti affinché la nostra Università non si trasformi in un luogo privo di qualsivoglia finalità didattica, asservito alle mire personali di chi, invece, dovrebbe agire tutelando solo ed esclusivamente gli interessi della collettività universitaria. L’Università non è e non sarà mai un serbatoio di voti elettorali”.

È impensabile che la figura più importante di un’Università pubblica possa addirittura essere ideatore e promotore di un comitato elettorale. Manifestiamo la nostra totale disapprovazione nei confronti di chi utilizza la propria carica come trampolino di lancio per discutibili operazioni politiche e partitiche, tutt’altro che funzionali alla crescita della nostra comunità accademica”.

 “Ho espresso il mio voto in maniera trasparente, senza ipocrisie, sulla base di considerazioni che attengono alle scelte a favore di università, scuola, cultura”. Sfido chiunque a dimostrare che abbia chiesto o addirittura condizionato il voto anche solo di una persona dell'Università, anche tra i miei più stretti collaboratori, e si provasse questo, sarei pronto ammettere le mie responsabilità e ad agire di conseguenza” conclude Giuliano Volpe.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Nuova: “Rettore promotore del comitato per Vendola”. Volpe: “Falso”

FoggiaToday è in caricamento