Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Con 23 voti, il Consiglio comunale di Foggia dice sì al nuovo Regolamento

Miranda: "Un testo al passo con i tempi, che assorbe le modifiche legislative". Nella prossima consiliatura, verrà introdotto anche un vicepresidente del Consiglio, scelto tra i consiglieri di parte politica opposta rispetto al presidente

Con 23 voti favorevoli, 1 contrario e 2 astenuti, il Consiglio comunale di Foggia ha approvato il suo nuovo Regolamento. Entrato in vigore il 6 maggio 1997 il regolamento in vigore finora, formulato in maniera eccellente, era però superato da numerose modifiche normative intervenute negli anni.

Il Regolamento del Consiglio comunale “disciplina l’organizzazione, il funzionamento e l’esercizio delle funzioni del Consiglio comunale nonché i poteri, l’organizzazione e le forme di pubblicità dei lavori delle Commissioni”, oltre alle funzioni e alle prerogative del consigliere comunale.

Il nuovo regolamento - formato da 42 articoli - regola in maniera efficace i lavori del Consiglio comunale. Viene introdotta, dalla prossima consiliatura, la figura del vicepresidente del Consiglio, eletto dall’Aula e scelto tra i consiglieri di parte politica opposta rispetto a quella di appartenenza del presidente. Vengono precisati i compiti e le prerogative del presidente, la costituzione dei gruppi consiliari e la conferenza dei capigruppo.

Disciplinata in maniera più precisa anche la materia riguardante le commissioni consiliari, le cui riunioni restano pubbliche ma regolamentate. I cittadini interessati potranno, infatti, seguire i lavori, previo rilascio di un badge nominativo temporaneo. “Dal momento della mia elezione a presidente del Consiglio e presidente della Commissione Regolamento - ha dichiarato il Luigi Miranda - ho avvertito la necessità di adeguare Statuto e Regolamento comunali ispirandoli a maggiore partecipazione, trasparenza ed efficienza”.

“È un testo al passo con i tempi, che assorbe e fa proprie le modifiche legislative che si sono succedute negli anni. Ci abbiamo lavorato un anno ed è stato fatto un ottimo lavoro - continua Miranda - e devo ringraziare tutti i componenti della Commissione Regolamento per il lavoro svolto con equilibrio e competenza. Il Consiglio comunale è il parlamento municipale, il luogo del dialogo e del confronto al servizio dei cittadini, dei loro bisogni, dei loro interessi”.

“Ed un Consiglio con regole interne più snelle ed agili è un organismo dinamico che può dare risposte efficienti ai cittadini e collaborare in maniera proficua con l’Amministrazione. Ora - conclude Miranda - l’attenzione della Commissione Regolamento sarà incentrata sul nuovo Statuto Comunale, grazie al quale si potranno istituire e regolamentare le Consulte Comunali, strumento di partecipazione e di cittadinanza attiva attese da tempo”. Già oggi è intervenuta una prima, importante modifica allo Statuto che ha riconosciuto l’utilità è l’importanza della LIS, la lingua italiana dei segni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con 23 voti, il Consiglio comunale di Foggia dice sì al nuovo Regolamento

FoggiaToday è in caricamento