Antonio Potenza primo sindaco leghista di Capitanata: lascia Forza Italia dopo 11 anni

Il sindaco di Apricena ha comunicato il passaggio nella Lega di Salvini questa mattina a Bari

Potenza e Caroppo

Antonio Potenza, sindaco di Apricena, dopo undici anni di militanza in Forza Italia, aderisce alla Lega di Matteo Salvini. L'annuncio ufficiale questa mattina a Bari nel corso di una conferenza stampa con il segretario regionale della Lega, Andrea Caroppo e i parlamentari pugliesi: "Ho deciso con coraggio e determinazione di aderire alla Lega per dare un contributo alla crescita del nostro territorio e alla organizzazione del partito in provincia di Foggia. Un ringraziamento a tutti gli amici di Forza Italia con i quali ho condiviso anni di militanza indimenticabili e con i quali continuerò ad avere rapporti di leale collaborazione e sincera amicizia personale. La scelta è frutto solo di valutazioni di prospettiva  politica futura nel centro-destra".

“Loro sono i nuovi volti del buon governo In Puglia”. Così Andrea Caroppo, segretario regionale della Lega ha presentato questa mattina in conferenza stampa i cinque giovani amministratori locali che hanno aderito al partito. Oltre a Potenza ci sono anche i consiglieri comunali Onofrio Damone di Bitetto, Donato Borracci di Palagiano, Luca Dambrosio e Onofrio Gallo di Altamura. “Questi ragazzi hanno un’età media di 33 anni, ma la nostra non è una ricerca del giovanilismo a tutti i costi: a noi interessano figure nuove ma competenti, non logore o poco credibili”.

Il primo cittadino Antonio Potenza ha sottolinato: "Ad Apricena continuerò ad essere il riferimento della lista civica 'Uniti per cambiare', coalizione  che ho contribuito a costruire nel 2012, con la quale amministriamo da anni la città e continuerò ad impegnarmi giornalmente per Apricena e gli apricenesi, insieme ai miei amici e alla città per completare l'immenso lavoro già avviato e prepararci nel migliore dei modi al giudizio del popolo nel 2019. Apricena però deve guardare anche fuori dai propri confini per continuare a crescere".

All’incontro sono intervenuti anche i parlamentari Rossano Sasso e Anna Rita Tateo. “La Lega - ha continuato Caroppo - lavora da tempo a rafforzare l’ossatura del partito puntando sui rappresentati locali che sono più vicini alle esigenze dei cittadini. Da loro ripartiamo verso questa nuova prospettiva di governo nazionale in cui la Puglia giocherà sicuramente il suo ruolo. Lavoro, ambiente e infrastrutture i temi su cui il partito si impegnerà per portare avanti le istanze del Sud, vista la spinta considerevole che le regioni meridionali, e la nostra in particolare, hanno impresso al partito nelle recenti elezioni”. 

Posizione confermata dal parlamentare Sasso, che sulla vertenza Ilva richiama al buonsenso oltre che al pragmatismo: “Non deve andare perso un posto di lavoro, per cui occorre mettersi subito all’opera per trovare un accordo con l’acquirente”.  In chiusura la valutazione di Caroppo sul governo regionale: “Non si può continuare ad amministrare la Regione come ha fatto Emiliano, che sulle questioni più importanti ha assunto tutte le posizioni possibili. Per questo siamo pronti ad affrontare la sfida delle prossime elezioni regionali”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento