Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

"Mi candido a sindaco di Foggia con passione, coraggio e follia"

Antonio De Sabato, già consigliere comunale di Foggia, annuncia la candidatura a sindaco

Salgono a tre i candidati sindaco di Foggia: dopo Nunzio Angiola e Giuseppe Mainiero, ad annunciare ufficialmente la candidatura alla guida della città, nel giorno di Ferragosto, è l'ex consigliere comunale Antonio De Sabato: "Non è stato affatto semplice prendere questa decisione specialmente in un contesto come quello attuale. È una candidatura urgente perché Foggia non può solo sopravvivere. Ci si abitua a tutto nella nostra città, a un lavoro che non ci piace, a una politica che non è servizio al popolo, alla prepotenza" spiega in un post su Facebook il leader di 'Progetto concittadino':

Di un eventuale candidatura a sindaco ne avevamo parlato giorni fa su queste colonne. L'ideatore di PolisLab, nella coalizione di centrosinistra - che ha giudicato un 'carrozzone' - non ha visto una visione di città. Per questo ha deciso di portare avanti la proposta del suo gruppo. Con la lista 'Senso Civico', aveva incassato 563 preferenze nel 2019. Era subentrato al dimissionario Leonardo Di Gioia. 

"Alla fine ci si abitua ad abituarsi e la rassegnazione avanza mentre la speranza cessa di esistere. Viene meno così l'idea che abbia senso impegnarsi e questo non possiamo più permetterlo, il commissariamento è stato una piaga e le sue scorie saranno difficili da smaltire. Ci siamo affidati per lungo tempo ad una classe politica senza visione, reputazione e credibilità. Nonostante ciò ci siamo accontentati di saperli amici o comunque persone relativamente perbene. Ci siamo condannati a peggiorare la nostra situazione finendo con accettare passivamente qualsiasi specie di torto. E alla fine ci siamo seduti tutti dalla parte del torto . Aver rinunciato ad interessarci dei beni comuni ha garantito ad un gruppo di potere di appropriarsi e disporre della macchina pubblica per soddisfare i propri interessi"

Una mobilitazione dal basso, quindi, che nasce dal desiderio di rinnovamento e riscatto di ciascun foggiano. Un percorso cominciato nel 2021: "Occorre uscire dalle case, mettersi in gioco, superare gli interessi personali, riscoprire il senso di comunità, l'orgoglio. I percorsi politici non si improvvisano ma vanno costruiti con la partecipazione giorno dopo giorno. Uno degli errori più grandi dei politici è stato sottovalutare il disagio di una comunità in cui aumentano le disuguaglianze e il senso di precarietà" evidenzia De Sabato. 

"Mi candidato a sindaco con passione, coraggio e follia"

Una scelta di cuore, la definisce così De Sabato: "Forte perché viene dal basso, una candidatura che guarda avanti. Libera perché vuole cambiare e lanciare un segnale di discontinuità con il passato, per una città che merita una stagione nuova. Per ribadire che siamo impegnati ad andare avanti, che siamo orgogliosi del lavoro svolto, consapevoli delle difficoltà e che puntiamo a convincere per migliorare Foggia e non per fare contento qualcuno".

Sento forte la responsabilità di alimentare un nuovo ciclo di politica per Foggia e traghettare la città verso un nuovo modello di sviluppo, più equo e sostenibile. In una città in cui le candidature sono spesso calate dall'alto, in cui la democrazia delle scelte è una chimera o peggio una forma di ricatto, le forze positive competenti e generose sono usate come ornamento per poi essere accantonate. È il momento di prendersi cura dell'indifferenza senza abituarsene.

Per De Sabato c'è bisogno di gente onesta dalla schiena dritta: "Nel segno dell'impegno per Foggia" conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi candido a sindaco di Foggia con passione, coraggio e follia"
FoggiaToday è in caricamento