Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica San Marco in Lamis

5 Stelle furiosi contro l’on. Cera, Tofalo: “Mi ha detto ti do un pugno che ti ammazzo”

Accuse anche dai cinquestelle Riccardo Fraccaro e Carlo Sibilia. Angelo Cera: "Spero almeno con questa mia reazione di aver scongiurato l'aggressione all'onorevole Lorenzo Cesa"

Prosegue la battaglia in Parlamento, tutta personale, tra l’onorevole sammarchese Angelo Cera e alcuni deputati del Movimento 5 Stelle. A scatenare l’ennesima querelle, questa volta, è stata la discussione in atto alla Camera sul DDL emergenze.

Invitato dalla presidenza a chiarire la situazione, l'on Angelo Tofalo ha riferito di essere stato minacciato da deputato foggiano, che al suo indirizzo si sarebbe rivolto in questi termini. “Ti do un pugno che ti ammazzo”. Di qui la reazione del parlamentare M5S che ha aggiunto: “E’ inaccettabile in quest’aula sentire queste parole, quindi il deputato o va cacciato in questo momento o non so qui che  succede”.

Successivamente ha preso la parola l’altro cinquestelle, l’on. Riccardo Fraccaro, il quale ha chiesto a chi si riferisse il parlamentare di Scelta Civica con gli epiteti “Coglione” e “Paraculo”. Subito dopo, a rincarare la dose,ci ha pensato il collega grillino Carlo Sibilia: “Il deputato Cera ha detto a me mezzo coglione e a Di Battista coglione intero. E non è accettabile”.

CINQUESTELLE CONTRO CERA: IL VIDEO

Il deputato foggiano Udc ha affidato a Facebook la sua difesa: "Sono contrario a qualsiasi forma di violenza e sono abituato a risolvere ogni questione sul piano esclusivamente dialettico. La mia è stata una reazione (verbale) dovuta alla preoccupazione nel vedere un parlamentare dei cinquestelle avanzare in maniera minacciosa verso l’onorevole Lorenzo Cesa.

Al di là dei tentativi di strumentalizzazione da parte dei 5 stelle, certi personaggi dovrebbero rendersi conto che sediamo nel Parlamento della Repubblica italiana e non in un campo di battaglia. Questi signori cercano la rissa su ogni cosa, anche su questioni serie come il DDL emergenze. Che senso ha raggiungere un altro parlamentare andandogli incontro con un’aria così minacciosa? Non credo di averlo spaventato. Spero almeno con questa mia reazione di aver scongiurato l’aggressione dell’onorevole Cesa. E in quel momento era la cosa che mi premeva di più".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5 Stelle furiosi contro l’on. Cera, Tofalo: “Mi ha detto ti do un pugno che ti ammazzo”

FoggiaToday è in caricamento