Commissariata la Lega Puglia: via Caroppo, Salvini manda l'abruzzese Luigi D'Eramo

L'avvicendamento ai vertici della Lega regionale era nell'aria da tempo. Preoccupati ora i filocaroppiani. Nei giorni scorsi un documento dei segretari provinciali contro Massimo Casanova

L'ex fittiano Andrea Caroppo non è più il segretario regionale della Lega in Puglia. Ieri i vertici nazionali del partito di Matteo Salvini hanno nominato il deputato abruzzese Luigi D'Eramo commissario regionale.

L'avvicendamento era nell’aria da tempo e, secondo le versioni ufficiali, sarebbe dovuto principalmente alla candidatura di Caroppo alle elezioni europee. Ma non è un mistero che diversi sono stati i documenti che dalla Puglia (e dalla Capitanata) sono giunti a Roma nel tempo contro la gestione del segretario regionale. In provincia di Foggia di fatto il partito è diviso in più fazioni, pro e contro l’ormai ex segretario.

Salvini da queste parti può contare già sul suo braccio destro Massimo Casanova, che sarà anch’egli candidato in Europa. Una strategia, quella del Capitano, per puntellare il territorio con uomini di sua fiducia. La Puglia era l'ultima regione a non avere ancora un commissario. 

La sottoscrizione nei giorni scorsi di un documento da parte dei segretari provinciali del partito (Foggia compresa, con Luigi Miranda) contro quest’ultima candidatura, giudicata “destabilizzante” per il territorio, ben fa comprendere il clima che si respira tra i leghisti di marca ‘caroppiana’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Omicidio tra Manfredonia e Foggia: ucciso 38enne, morto poco dopo il suo arrivo in pronto soccorso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento