Amianto abbandonato, denunciato ma mai rimosso: "Fibre se inalate sono pericolose per la salute"

Un serbatoio in viale Colombo e dei pannelli in via De Petra: la denuncia di Italia in Comune a Foggia

Italia in Comune denuncia l'abbandono di amianto in città: "Sono diversi mesi che in Viale Colombo è stato abbandonato un serbatoio in amianto, che pare essere stato avvolto in una busta di plastica ormai deteriorata a seguito di segnalazioni fatte ai vigili urbani da alcuni residenti della zona, oltretutto utilizzato incoscientemente anche come contenitore dei rifiuti. Da più di una settimana sono stati segnalati in via De Petra, nel parcheggio antistante il parco dedicato al militare Angelo Ricci, alcuni pannelli d'amianto non più integri. Del serbatoio, abbandonato in una zona centrale di Foggia, facemmo denuncia al comando dei carabinieri della forestale il 20 luglio. Dei pannelli, lasciati in una zona periferica, ma molto frequentata dalla movida locale, abbiamo inviato una pec al Sindaco e per conoscenza ai Vigili Urbani, Asl, Carabinieri, Prefetto, Procura della Repubblica e Questore in data 23 luglio"

Tutto ciò premesso, ma ad oggi, spiegano i pizzarottiani foggiani, "chi di competenza non ha ancora provveduto a mettere in sicurezza gli
ingombranti potenzialmente pericolosi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concludono gli attivisti di 'Italia in Comune': "Da sottolineare che l'amianto, se non più integro ,è molto dannoso: in quanto le fibre, che sono molto più sottili di un capello, vengono facilmente trasportate dal vento e se inalate, essendo cancerogene, sono nocive per la salute. Visto che la tutela della salute è un diritto sancito dal 32° articolo della Costituzione Italiana cisaremmo aspettati maggiore celerità da parte delle autorità competenti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento