L'ex sindaco Mongelli all'attacco di Landella: "Ora basta, ti vanti dei miei risultati"

Durissima nota dell'ex sindaco di Foggia all'indomani delle operazioni Amgas Blu e Karrer. "Landella adotta una metodologia comunicativa scorretta per addossare alla precedente amministrazione le sue responsabilità"

gianni mongelli

“Ancora una volta nel commentare le ultime vicende amministrative riguardanti il Comune di Foggia, con riferimento alla vendita del 20% di Amgas Blu ed all’incarico al prof. Karrer per la redazione del PUG, il Sindaco Landella chiama in causa la precedente Amministrazione per addossarle strumentalmente le responsabilità di ritardi ed inefficienze politiche ed amministrative che invece caratterizzano il percorso della sua Amministrazione, e per fare propri i risultati  positivi raggiunti  che trovano origine nelle scelte strategiche fatte negli anni precedenti”. Così l’ex sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, attacca lo stile e i contenuti scelti da Landella negli ultimi giorno per comunicare il nuovo incarico professionale affidato a Karrer (dopo averlo, nel 2015, “licenziato”) e l’avvenuto perfezionamento della vendita del restante 20% delle quote di Amgas Blu ad Ascopiave (“La conclusione della trattativa ci ha permesso di perfezionare la vendita ad una cifra significativamente superiore al minimale indicato dal Consiglio comunale sulla base della cessione del precedente 80%, precisamente a 400 euro a ‘pdr’, con un incasso complessivo per Amgas SpA di 3 milioni 778mila euro, a fronte dei 2 milioni 700mila euro che sarebbero stati incamerati se ci fossimo mossi in coerenza con quanto avvenuto in precedenza“ dichiarava ieri Pierluca Fontana).


 “Questa è una metodologia comunicativa – attacca Mongelli- adottata sin dall’insediamento del Sindaco Landella per vicende come quella del Teatro Giordano, ove fa mostra di sè una targa autocelebrativa del tutto inopportuna nella sua collocazione. Ora siamo ancora una volta dinanzi  ad analisi inaccettabili e forvianti  per la pubblica opinione cittadina, oltre che scorrette dal punto di vista politico ed amministrativo”.

“In particolare – continua l’ex sindaco- ritengo doveroso ricordare e precisare che la scelta strategica di mantenere il 20% di Amgas  Blu venne fatta nel 2011 dalla mia amministrazione, con atti amministrativi e politici osteggiati dall’ allora consigliere Landella e dall’opposizione di centrodestra. Emblematica è la loro assenza ed il non voto alla Delibera di Consiglio Comunale n.41 del 2011 che dava sostanza amministrativa e politica alla scelta di conservare una quota azionaria del 20% di Amgas Blu. Tale scelta ha portato negli anni a considerevoli incassi da parte del Comune di quote degli utili di gestione nell’ordine di 2milioni di euro ed ora  trova nelle positive valutazioni di mercato una valorizzazione che ne aumenta il beneficio finanziario per il Comune. Nessuna scelta strategica si è fatta invece oggi, semplicemente Landella ha dovuto adeguarsi alle disposizioni normative in essere . Nessuna capacità, pertanto, di ottenere un prezzo superiore ma la semplice valorizzazione ad un prezzo di mercato che conferma la assoluta positività della scelta fatta nel 2011 , e che rivendico con forza “ tuona Mongelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che continua. “Nella vicenda dell’incarico al prof. Karrer la vera “debolezza” è quella dell’Amministrazione Landella che dopo oltre 4 anni dal suo insediamento fa marcia indietro , annulla le sbandierate ripartenze da zero ed assegna l’incarico a chi, già individuato dal precedente governo cittadino, ha dovuto subire uno stop a quel procedimento di pianificazione urbanistica che al  momento dell’insediamento del Sindaco Landella era giunto ad una fase avanzata di co-pianificazione e che avrebbe dovuto avere, invece, piena continuità. Al contrario, quattro sono passati inutilmente e di questo la responsabilità è in capo al Sindaco Landella , che farebbe bene ad abbandonare la dietrologia e a riconoscere i suoi  errori. Foggia merita la verità e non le furbizie da campagna elettorale” conclude Mongelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento