Fiore: nessuna modifica agli impegni del Consorzio Unitario Coop Casa

L’assessore Fiore risponde alla nota del Circolo di Foggia “Che Guevara” del Partito della Rifondazione Comunista

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sarebbe stato sufficiente chiedere un riscontro diretto agli uffici per apprendere come nessuna condizione sia venuta meno rispetto agli obblighi a suo tempo assunti dal Consorzio Unitario Coop Casa. Una recente delibera di Giunta ha notato quegli obblighi, senza modificarne alcun elemento.

La vigilanza dell’Amministrazione su tali obblighi è tanto incisiva che la certificazione di agibilità degli alloggi privati già realizzati non è rilasciata finché non si realizzino gli alloggi di edilizia sociale.

Se una responsabilità hanno Amministrazione e Uffici del Servizio Urbanistica, è stata quella di raccogliere le vibranti indicazioni dei residenti del Comparto Biccari, cittadini singoli e in associazione che, a più riprese, hanno chiesto una diversa localizzazione degli alloggi che il Consorzio deve cedere al Comune. Accogliere tali indicazioni ha, ovviamente, comportato lo studio e l’elaborazione di un nuovo equilibrio insediativo in un’area che, a brevissimo, sarà interessata dal PIRP.

Dispiace si ripeta il rito del rimbalzo di notizie approssimative e della propalazione di illazioni, sulla base del bisogno sociale più pressante che l’Amministrazione ha assunto fra i suoi impegni programmatici. Elemento di valutazione che dovrebbe essere ben presente a soggetti che hanno potuto verificare lo sforzo di efficienza prodotto da una nuova stagione di compartecipazione alle scelte».

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento