Vicepreside aggredito, Grilli preoccupata dalla “decrescente considerazione sociale del docente”

Le considerazioni di Gabriella Grilli, dirigente scolastico e della Scuola Polo di Formazione di Foggia Ambito 13’, in merito all’aggressione avvenuta alla scuola ‘Murialdo’

Gabriella Grilli

Gabriella Grilli, referente della ‘Scuola Polo di Formazione di  Foggia Ambito 13’, a nome suo e di tutte le scuole di Foggia, esprime piena solidarietà e vicinanza “per la vile aggressione al primo collaboratore del dirigente scolastico della ‘Murialdo’”.

“E’ trascorso solo un mese da un episodio analogo occorso ad un docente di una scuola di Avola ed è evidente, dunque,  che siamo di fronte ad un problema che non è solo educativo, ma socio-culturale. Assistiamo, infatti,  a  numerosi episodi sempre più  sconcertanti di aggressione messi in atto da studenti e/o genitori nei confronti degli insegnanti, e ciò è sintomatico dello scadimento della figura docente a causa  della decrescente considerazione sociale del docente stesso da parte dei suddetti soggetti.

Le Scuole di Foggia, unite, denunciano il degrado della considerazione sociale non solo degli insegnanti, ma dell’istituzione scolastica in generale. Di fatto, nella società attuale la figura del docente e la stessa Scuola sono percepiti come poco autorevoli e non come espressione diretta di un sistema formativo che rappresenta lo Stato. Questa scarsa percezione consente a taluni genitori, che hanno già di per sé una certa  familiarità con un’interazione sociale verso l’aggressività, di esternarla con estrema facilità verso un insegnante per il sol fatto che questi, per  fini educativi, muova dei rimproveri verso uno studente. Tali episodi, giova ricordarlo, vengono perpetrati in danno di soggetti che, per il ruolo, rivestono anche la funzione di  pubblici ufficiali  e ciò rende ancor più grave l’offesa,  sia sotto il profilo sociale che giuridico.

Un’ultima considerazione: Il genitore che esercita un comportamento aggressivo verso qualunque persona dell’istituzione scolastica, attira lo sguardo di un figlio che ha capito che l’aggressività è la forma vincente di interazione sociale. E questo sarà inevitabilmente un boomerang che travolgerà di lì a poco lo stesso genitore e la società tutta”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Da "nonostante sia di Foggia" a 'Zoo pieno di terroni": aperto procedimento contro Feltri dopo l'esposto dei colleghi

  • Nocerina-Foggia, scontri tra ultras fuori dallo stadio nel prepartita: feriti due tifosi foggiani

Torna su
FoggiaToday è in caricamento