Aggressione Piarullo, solidarietà della 5^ commissione consiliare

«Nessuna situazione di disagio può rendere tollerabili atti di intimidazione e violenza che, portati fin dentro Palazzo di Città e contro pubblici amministratori, finiscono per mettere in spregio le istituzioni che sono il patrimonio di tutti».

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Aggressione Piarullo, indignazione e solidarietà dalla 5a Commissione consiliare

«All’indignazione e alla solidarietà riteniamo sia serio fare seguire un chiarimento sulle responsabilità, per il passato e per il futuro, in materia di sicurezza dentro la Casa comunale».

Il presidente della 5a Commissione Politiche socio-sanitarie, Rita Chinni, sintetizza così l’orientamento assunto dall’organismo consiliare, che ha competenze anche in materia di sicurezza e Polizia municipale, a seguito del grave atto di violenza subito, giovedì scorso, dal presidente del Gruppo consiliare del PSI, Emilio Piarullo, anch’egli componente della 5a Commissione.

«Nessuna situazione di disagio – prosegue la Chinni – può rendere tollerabili atti di intimidazione e violenza che, portati fin dentro Palazzo di Città e contro pubblici amministratori, finiscono per mettere in spregio le istituzioni che sono il patrimonio di tutti».

«Nell’esprimere la più affettuosa vicinanza al collega Piarullo – conclude la presidente della 5a Commissione – auspichiamo chiarezza sul deprecabile episodio, a garanzia del corretto funzionamento della vita amministrativa e del sereno lavoro dei rappresentanti istituzionali».

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento