rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Mainiero aggredito verbalmente, contro di lui i lavoratori della pubblica illuminazione

Finisce nel caos la seduta di consiglio comunale a Foggia, con tanto di aggressione verbale ai danni del consigliere comunale di opposizione Giuseppe Mainiero da parte "di ex lavoratori della pubblica illuminazione". Così riferisce a FoggiaToday il capogruppo di Fdi, che ha chiesto l'acquisizione delle immagini. Esecrabile (in un consesso civile) ma prevedibile epilogo di una seduta che ha scontato il clima tesissimo che si vive a Palazzo di Città da un po' di tempo, complice anche una situazione politica all'interno della maggioranza confusa e disordinata e di problematiche occupazionali che il Comune si trascina da tempo.

La pubblica illuminazione è tra queste, avendo lasciato a casa 16 lavoratori. Gli stessi che da oltre la balaustra oggi probabilmente attendevano la discussione e l'approvazione del relativo accapo. Quando si è compreso che tutto sarebbe stato rinviato, con un sindaco Landella furioso ad annunciare l'abbandono dell'aula, è scattata l'ira. Che ha avuto come destinatario colui che su quella delibera sta dando battaglia (politica, s'intende): Mainiero, appunto. Il rinvio sarebbe il frutto, a quanto pare, di un accordo saltato tra maggioranza e opposizione sulla discussione dei due accapi successivi (orbitale e pubblica illuminazione, appunto) a quello, centrale, del bilancio consolidato. Solo quest'ultimo è stato incassato da Landella, seppur con numeri da seconda convocazione (15 vs 12), che "salvano" la consiliatura (in verità la salvano ancora una volta le assenze dall'opposizione, nel caso di specie Cassitti, Clemenete e Iaccarino)  ma ripropongono il tema, sensibile, della tenuta della maggioranza. Civica per la CapitAmata sembra essere tornata a casa, fatta eccezione per Antonio Vigiano, oggi assente. A dare i maggiori problemi al sindaco ora paiono Cataneo e il forzista Nicola Russo. Uno stress politico continuo per il sindaco, insomma, che dovrebbe nelle prossime ore azzerare le deleghe e provare a ricomporre il quadro. Nel frattempo Mainiero ha presentato formale querela. 

Video popolari

VIDEO | Mainiero aggredito verbalmente, contro di lui i lavoratori della pubblica illuminazione

FoggiaToday è in caricamento