Adozione del PUG a Lucera? Juri Galasso: "Ci pensi bene Dotoli”

“I pochi “vicini” a lui lo saluteranno il giorno dopo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il Piano Urbanistico Generale? Per i Democratici Autonomi non ha più motivo di essere adottato. Siamo ormai agli sgoccioli dell’avventura cominciata nel 2009 con la cosiddetta “Grande Corazzata” del sindaco di Lucera Pasquale Dotoli che si appresta a terminare il suo mandato con pochi elementi di una maggioranza che ormai tale non può più essere considerata.

L’amministrazione comunale in ogni modo vorrebbe portare all’attenzione dell’assise consiliare l’adozione dello strumento urbanistico per l’adozione prima che il mandato si esaurisca del tutto con le elezioni amministrative del prossimo 25 maggio 2014.

Un Consiglio Comunale, a detta del coordinatore dei Democratici Autonomi di Lucera, «che ormai non rappresenta più gli interessi della città ed il patrimonio di idee che essa esprime. Il PUG – sottolinea Juri Galasso – non deve quindi trasmettere la parvenza di un elemento di “fretta elettorale” ma una visione di come una comunità pensa la propria città nei prossimi vent’anni. Sembra che questo governo cittadino non sia però in grado di estendere questo concetto alla collettività».

Insomma, per i Democratici Autonomi questo PUG «sembra più un rimedio estremo per completare una lista elettorale e non si considera il fatto che subito dopo la sua adozione in Consiglio Comunale quei pochi rimasti “vicini” a Dotoli saluteranno quest’ultimo il giorno successivo per sposare altri progetti».

Di qui la preghiera che Juri Galasso rivolge al primo cittadino: «Non essendo il sindaco più in grado di rappresentare il bacino di interessi morali ed ideali rispetto al modo in cui la cittadinanza intende impegnare e sviluppare le energie del territorio nei prossimi vent’anni, gli rivolto un invito accorato a fare un passo indietro per non dare appunto l’impressione di un PUG strumentale alla prossima campagna elettorale».

Torna su
FoggiaToday è in caricamento