Giovedì, 21 Ottobre 2021

Quali sono i primi segnali della perdita dell'udito?

L'udito è uno dei sensi più importanti e più messi sotto stress. Evitare ogni problema con la prevenzione è la strada migliore per conservare questo prezioso senso

I problemi di udito sono una realtà che ci si trova ad affrontare quando si raggiunge la soglia dei 60 anni. Ricerche hanno stabilito che circa il 25% degli ultrasessantenni ha problemi di udito. La percentuale sale vertiginosamente fino al 45% se si prende in considerazione la soglia degli ultraottantenni.

Come ci spiega Mauro Anselmo, tecnico audioprotesista presso il Centro Acustico Maico, per contrastare il peggiorare delle condizioni d'udito, bisogna prestare attenzione ai primi campanelli d'allarme, in modo da poter prendere in tempo il problema e arginare ogni peggioramento.

Parenti e amici sono i primi che possono accorgersi di questi segnali quali la difficoltà nell'avere una conversazione, alzare il volume della tv in modo anomalo o non sentire il citofono o il campanello della porta. Qualora uno o più di questi segnali si verificasse è necessario effettuare al più presto una visita audiometrica. La tecnologia nelle protesi acustiche ha fatto passi da gigante arrivando a proporre apparecchi praticamente invisibili, con una qualità audio ottima e collegabili al televisore tramite tecnologia bluetooth. 

Il Centro Maico, con diverse sedi a Foggia e in provincia, effettua questi test che richiedono pochi minuti, gratuitamente. Oltre alla sede principale a Foggia, a Piazza U. Giordano, ci si può rivolgere alle sedi di Manfredonia, San Severo, Lucera e San Giovanni Rotondo o si possono semplicemente trovare maggiori informazioni sul sito internet Maico, sulla pagina facebook o telefonicamente al numero 0881.77 65 78.

Video popolari

Quali sono i primi segnali della perdita dell'udito?

FoggiaToday è in caricamento