Scopri il percorso formativo che offre una nuova possibilità ai giovani

Sempre più sfiduciati, i giovani non devono essere abbandonati a sé stessi, ma supportati per inserirsi al meglio nel mondo del lavoro

I giovani sono gli individui maggiormente tirati in ballo durante i discorsi che, quotidianamente, vengono genericamente affrontati: giovani millennials, individui strani e difficili da comprendere, giovani che non se ne vanno di casa, che devono fuggire all’estero, giovani pigri o eccezionali...insomma, a loro riguardo viene detto tutto e il contrario di tutto. C’è, però, da dire che è proprio adesso che i ragazzi devono affrontare una sfida notevole: aprirsi la strada in un mondo del lavoro che non li accetta, non li agevola, ma anzi ostracizza ogni loro tentativo di affermarsi.

Ecco perché molti ragazzi, avviliti e sfiduciati, abbandonano gli studi prima del tempo, o non si iscrivono all’anno scolastico.
Ciò, spesso, avviene nonostante i genitori si dimostrino disponibili a supportarli nel proseguire la carriera scolastica, pur breve che sia. È lampante, però, che si tratta di una scelta deleteria: se il mercato del lavoro è durissimo con i laureati, si dimostra spietato con chi non può produrre nessuna qualifica.

A riprova di ciò, si evidenzia un dato preoccupante: il tasso di disoccupazione giovanile ha superato il 30%, a luglio, per la prima volta da oltre un anno. L'Istat lo attesta al 31,1% per la fascia di età 15-24 anni, in aumento di 1,5 punti da giugno e di 3,2 punti da luglio 2019.

È nella prospettiva di far fronte a questo problema che si pone IRSEF, Istituto di Ricerca e Studi per l’Educazione e la Formazione. L'Associazione opera, senza fini di lucro, nell’ambito della formazione professionale di giovani e adulti, per tutti i settori dell'attività produttiva e dei servizi e la promozione morale, culturale e civile dei lavoratori nell'ambito di un programma di educazione e formazione permanente, organizzando varie iniziative.

Tra le varie attività promosse da IRSEF figura, anche, la possibilità di seguire corsi gratuiti, spendibili immediatamente nel mondo del lavoro. Ad esempio, a breve sarà attivato il corso di Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza, al termine del quale verrà rilasciato un attestato di qualifica; inoltre, tale corso garantisce l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e di formazione. Il corso si rivolge ai ragazzi che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado (ex licenza media) e che hanno meno di 18 anni alla data dell'avvio del corso stesso.

Al termine del corso di formazione di Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza, lo studente avrà acquisito le abilità per trovare impiego nelle strutture turistico ricettive sia piccole/medie che grandi catene. Si tratta di una figura diurna e notturna che è in grado di accogliere i clienti all'interno di una struttura turistico ricettiva (albergo-ostello-campeggio), cercando di soddisfare le richieste degli ospiti. Può fornire informazioni e suggerimenti riguardanti il luogo di soggiorno sia in italiano che in altre lingue straniere. Si occupa di assegnare le camere agli ospiti, seguendo le prenotazioni e facendo recapitare nelle camere il loro bagaglio. Segue i clienti durante tutta la permanenza, consegnando i messaggi, compilando la scheda di notifica alberghiera, controllando e contabilizzando i loro consumi e, infine, preparandone il conto e ricevendone il pagamento. Per prendere confidenza con le mansioni, verranno organizzate attività di stage, che si svolgeranno presso strutture ricettive provinciali, regionali e nazionali.

La domanda di ammissione sarà disponibile sul sito, dal quale potrà essere scaricata; la stessa, debitamente compilata e completa di tutti i relativi documenti, dovrà essere consegnata fisicamente presso la sede dell’Associazione IRSEF, sita in Viale Giovanni Gentile, 95 - Foggia.

La segreteria sarà disponibile a ricevere le domande dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 13:00.

Se, invece, si desiderano maggiori informazioni, è possibile reperirle consultando il sito dell’Associazione IRSEF, chiamando i numeri 348-2403110 e 0881-610363, oppure recandosi direttamente in sede.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento