Efficienza energetica e superbonus 110%: il cambiamento economico nel rispetto dell’ambiente

Verso la transizione energetica: ville e condomini protagonisti

Grazie al Decreto Rilancio che introduce l’Ecobonus 110% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento anti sismico, il settore edile e impiantistico sono destinati a vivere una nuova stagione di grande sviluppo.

Il meccanismo di incentivazione prevede la possibilità per ville e condomini di beneficiare di un bonus fiscale pari al 110% per le spese sostenute per il contenimento dei consumi energetici e per gli interventi di messa in sicurezza strutturale degli edifici.

Dal 17 luglio 2020 – data di conversione del decreto in legge – si sono susseguite le pubblicazioni dei decreti attuativi e dei chiarimenti da parte delle Entrate, ARERA e MiSe. È quindi tutto pronto per l’avvio di interventi che combinano più tecnologie, dall’istallazione di nuovi impianti per la climatizzazione invernale al fotovoltaico alle pompe di calore alla coibentazione delle superfici disperdenti agli infissi, etc.

La scelta degli interventi dovrà integrare come minimo le soluzioni efficienti in grado di migliorare di due classi energetiche gli edifici interessati. Se da un lato l’attenzione dei media e del mercato è ragionevolmente concentrata sulla gratuità di tali interventi è bene sin da ora sottolineare con forza gli effetti che la diffusione delle riqualificazioni energetiche avrà sui consumi, sul comfort abitativo, sul valore immobiliare e sull’ambiente. Infatti, il miglioramento di due o più classi sarà soltanto una conseguenza dell’istallazione di nuove tecnologie impiantistiche, dell’autoproduzione di energia elettrica e termica e di materiali edili innovativi per il contenimento della trasmittanza termica. La riduzione dei costi è facilmente traducibile in termini percentuali e potrà variare da un minimo del 20% ad un massimo vicino al 100%, ciò sta a significare che la bolletta energetica post ecobonus risulterà sensibilmente ridotta e nei casi più esemplari addirittura azzerata.

La riduzione del fabbisogno energetico impatterà sull’utilizzo delle fonti fossili favorendo il processo di transizione energetica in un’ottica di salvaguardia ambientale. Infine, a chiusura del cerchio, il superbonus sarà un provvedimento in grado di imprimere in un arco di tempo molto breve una grande spinta al settore edile e impiantistico che potrà nuovamente rappresentare uno dei principali driver della ripresa economica post pandemia da Covid-19.

energia-rinnovabile-foggia-superbonus-2

Enermea, azienda della Capitanata specializzata in efficienza energetica, ha prontamente colto questa opportunità mettendo sul mercato un servizio integrato in grado di rendere immediatamente fruibile l’imperdibile occasione di riqualificazioni energetiche a costo zero. Forte di quindici anni di esperienza in progetti di efficientamento energetico sia in ambito civile che industriale, il team di Enermea ha messo a disposizione di chi volesse usufruire del superbonus un gruppo dedicato di progettisti e una squadra di partner tecnici (Lg, Sma, Vaillant, Schüco, Würth).

Per favorire una copertura capillare del territorio e per includere un bacino di utenza più ampio possibile, l’azienda ha deciso di operare sia mediante lo sconto in fattura e la relativa cessione del credito fiscale (soluzione ideale per i soggetti non bancabili e dal reddito incapiente), sia favorendo attraverso dei partner finanziari la cessione del 110% direttamente dal cliente alla banca o ad un terzo.

Enermea si impegna, quindi, a contribuire al cambiamento economico per un futuro più sostenibile, aiutandoci a migliorare il nostro stile di vita. L’invito è a contattare Enermea (info@enermea.com) per scoprire, insieme a professionisti, come funziona il bonus per poter recuperare fino al 110% delle spese.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento