Targa deteriorata: cosa fare e come procedere con la reimmatricolazione dell'auto

Quali documenti presentare e quali sono i costi per effettuare la reimmatricolazione della propria auto

Avere la targa dell'auto deteriorata può portare a multe e pesanti sanzioni da parte delle Autorità.

E' importante verificare sempre il buono stato della propria targa, perché se non risulta essere ben leggibile è necessario reimmatricolare il veicolo. Scopriamo cosa fare e quali documenti presentare alla motorizzazione per evitare di incorrere in sanzioni o addirittura nel fermo amministrativo dell'automobile.

Come procedere: documenti e costi

Il primo passo per reimmatricolazione il veicolo è presentare la richiesta tramite il modello TT2119, scaricabile sul sito del Portale dell’Automobilista o presso la sede della Motorizzazione Civile. La domanda va poi presentata a uno degli sportelli telematici (STA). Per conoscere i costi di tale procedura, clicca qui.

Inoltre, alla domanda bisogna allegare i seguenti documenti:

  • Denuncia resa alle autorità di polizia o un'autocertificazione della stessa insieme alle eventuali targhe rimaste e alla carta di circolazione

  • Attestazione di versamento sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri

  • Attestazione di versamento sul cc 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri

  • Attestazione di versamento sul cc 25202003 intestato all'ACI - Automobile Club d'Italia - Economato Generale - Servizio di Tesoreria, via Marsala, 8 - ROMA 00185

  • Attestazione di versamento sul cc 121012 intestato alla Sezione Tesoreria dello Stato di Viterbo di importo differente a seconda del veicolo interessato

Ovviamente, una volta effettuata la procedura verrà rilasciata la nuova targa, con annessi libretto di circolazione e certificato di proprietà.

La Motorizzazione Civile Foggia è sita in Viale Fortore 3, per info contattare il numero: 0881 773846

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il caso Puglia zona rossa e quel miraggio color arancione che sa di beffa

  • La Lega vuole la Puglia arancione da lunedì 19. Marti: "Non paghino parrucchieri ed estetisti gli errori di Lopalco"

  • "Epidemia fuori controllo in Puglia". I parlamentari di Forza Italia scrivono a Draghi: "Intervenga il Governo"

  • Spara e uccide la moglie, trovata sul letto insieme al marito agonizzante: il femminicidio a Cerignola, la vittima aveva 80 anni

  • "La mia rosa se n'è andata in una busta dell'immondizia". La straziante lettera che fa scoppiare in lacrime Tutolo: "Questa è violenza gratuita"

  • Si torna a scuola, tutti in classe dal 26 aprile: anche alle 'Superiori' ma non nelle zone rosse

Torna su
FoggiaToday è in caricamento