Meteo

Foggia boccheggia, ancora per poche ore. Fine agosto con un'afa da record. Ma da domani si torna a respirare

L'ondata di calore è arrivata puntuale. Tutta la provincia è bollente. Sarebbe, però, il colpo di coda dell'estate. In settimana le temperature caleranno notevolmente e qualche precipitazione porterà refrigerio

Si boccheggia, ancora per poche ore, a Foggia e in provincia, nell'entroterra e sulla costa. Lo strano agosto nell'anno della pandemia da Covid19 si chiude con una cappa di afa e un caldo asfissiante, come preannunciato dalla Protezione Civile che segnalava temperature in locale sensibile aumento sull'Adriatico e massime fino a molto elevate. Sfiorano i 40 gradi da ieri e sicuramente sono quelli percepiti anche quando la colonnina di mercurio ne segna 38. L'ondata di calore è arrivata puntuale e anche il Gargano è un forno.

Sembra, però, il colpo di coda dell'estate. Gli esperti concordano su un calo delle temperature. Domani qualche precipitazione sparsa, dal pomeriggio, porterà un po' di refrigerio. E da martedì le temperature dovrebbero scendere anche di dieci gradi, e comunque sotto i 30. Fuga dalla città in quest'ultimo weekend del mese che coincide con il controesodo su statali e autostrade dove stamattina, però, non si segnalavano particolari problemi al traffico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia boccheggia, ancora per poche ore. Fine agosto con un'afa da record. Ma da domani si torna a respirare

FoggiaToday è in caricamento