Trasporto dei rifiuti su rotaia, i Comuni del Gargano all’avanguardia in Italia

Via libera della Regione al progetto elaborato dalle Ferrovie del Gargano e dai Comuni dell'ARO 5 per la realizzazione di un sistema su rotaia per il trasferimento in discarica dei rifiuti indifferenziati

Trasporto di rifiuti su rotaia

Trasferire i rifiuti in discarica utilizzando la rete ferroviaria, dando vita ad un sistema di trasporto intermodale strada-rotaia in grado di dimezzare i costi e garantire una maggiore sostenibilità ambientale. A realizzarlo, per la prima volta in Italia, saranno i Comuni garganici appartenenti all’ARO 5 di Foggia (Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Peschici, Rodi Garganico, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano). Il progetto, elaborato dalle Ferrovie del Gargano in collaborazione con le amministrazioni comunali interessate, nei giorni scorsi ha ottenuto l’ok della giunta regionale, ed è stato presentato oggi in conferenza stampa a Bari dal presidente Nichi Vendola, insieme agli assessori all’Ambiente e ai Trasporti, Lorenzo Nicastro e Giovanni Giannini, al presidente di Ferrovie del Gargano, Vincenzo Scarcia, e ai sindaci dei Comuni coinvolti.

Il nuovo sistema di trasporto, che dovrebbe diventare operativo entro l’inizio del 2015, prevede la raccolta dei rifiuti indifferenziati urbani presso due centri di compattazione – Apricena-San Severo e Ischitella – e il loro trasferimento, attraverso la linea ferroviaria San Severo-Rodi-Peschici, all’interporto di Cerignola, per il successivo conferimento in discarica. La realizzazione del progetto comporterà per Ferrovie del Gargano un investimento di circa 17 milioni di euro, mentre la Regione metterà a disposizione circa un milione e mezzo di euro, provenienti da fondi Fesr, per l’adeguamento delle infrastrutture e l’acquisto dei contaneir.

“L’approvazione di questo progetto è un particolare motivo di orgoglio, - ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Lorenzo Nicastro - perché la Puglia è la prima in Italia a prevedere questa modalità di trasporto su rotaia del rifiuto indifferenziato. Prima di noi lo hanno fatto e lo fanno gli svizzeri, i belgi, gli olandesi. E questo progetto rende la nostra regione un po’ più mitteleuropea rispetto anche a tante città del nord Italia”.

 “Dieci anni fa - ha commentato il presidente di Ferrovie del Gargano, Vincenzo Scarcia - era solo avveniristico immaginare quello che oggi stiamo realizzando, e devo ringraziare il presidente Vendola per aver sostenuto questo progetto”. A  sottolineare i benefici del nuovo sistema di trasporto l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini. “Questo progetto consente la realizzazione di tre obiettivi: efficienza, sostenibilità, ed economicità”. Oltre alla riduzione delle emissioni di Co2, Giannini ha ricordato anche i vantaggi sul fronte dei costi: non solo quelli legati al trasferimento dei rifiuti (dai 47 euro a tonnellata del trasporto su gomma ai 20,10 del trasporto su rotaia) ma anche quelli relativi alla manutenzione delle strade.

“L’avvio di questa modalità di trasporto rappresenta un salto epocale”, ha commentato il presidente Vendola, che ha voluto sottolineare l’importanza del progetto anche sotto un altro aspetto, quello legalità. “Sappiamo quanto la parcellizzazione del trasporto dei rifiuti sia organica a interessi criminali. Avere un vettore unificato che trasporta i rifiuti di tutto il territorio garganico lungo un percorso  di 120 chilometri, significa avere una capacità di controllo sul ciclo dei rifiuti inconcepibile con il sistema di trasporto precedente. Questo sistema rappresenta una soluzione avanguardistica, con l'augurio che ci aiuti ad avere anche maggior cura di un territorio delicato come quello del Gargano”.

ARO 5: 

ARO 1: Vieste

ARO 4: Apricena, Poggio Imperiale, San Severo, Torremaggiore, san Paolo di Civitate, Serracapriola

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento