“Te lo regalo se vieni a prenderlo”, l’iniziativa di TrashChallenge: oggetti vecchi destinati alla discarica riprendono vita

I volontari foggiani hanno creato un gruppo dove è possibile donare oggetti non più utilizzati, e chi è interessato li può ritirare gratuitamente. Ma c'è anche la possibilità di segnalare oggetti abbandonati ancora utilizzabili: "È successo con uno specchio: qualcuno lo ha segnalato, è stato preso e gli hanno dato nuova vita"

I volontari di TrashChallenge Foggia curano ormai dal mese di giugno un gruppo che si chiama “Te lo regalo se vieni a prenderlo – Foggia”: si dona qualcosa che non si utilizza più e chi è interessato ha il compito di ritirarlo, gratuitamente.

"Come volontari, abbiamo scoperto un mondo magico che vi si nasconde dietro: un mondo fatto di gentilezza, un mondo dove si rivaluta un oggetto vecchio, lo si anima e gli si dà nuova vita.
Perché se per alcuni l’oggetto può essere vecchio e destinato alla discarica, per altri può essere prezioso e far felice anche un bambino.

Si tratta di un gruppo – spiegano i volontari foggiani – fatto di catene di intesa, di condivisione, di amicizia. Un gruppo dove si diventa intermediari per i bisognosi che non hanno il coraggio di chiedere aiuto, o per chi non ha voce come gli animali. Non avremmo mai immaginato che tanta bellezza potesse nascere. Non avremmo mai immaginato tanta gentilezza, tanta generosità, tanta sensibilità per l’ambiente. Perché è soprattutto di ambiente che si parla. Quante volte vi capita di vedere oggetti abbandonati vicino ai bidoni, oggetti che con una semplice pulita e aggiustata, possono trovare nuova casa.

Sul gruppo segnaliamo anche quelli! Tutti si fanno guardiani della città, si guardano attorno, scattano una foto e la pubblicano avvisando la comunità: “Ho trovato questo carrozzino abbandonato in via Imperiale, stamattina. Chi lo recupera?” Dopo pochi minuti, qualcuno che ne ha bisogno, lo recupera.

È successo con uno specchio, qualcuno lo ha segnalato, è stato preso e gli hanno ridato nuova vita con una spennellata di colore. Qualcuno ci chiede invece come smaltire correttamente una vecchia stampante, un frigorifero, un mobile. Succede che proviamo a convincere a non buttarlo, a dargli una nuova possibilità, suggeriamo nuove alternative di utilizzo e ci ringraziano, si convincono, stringiamo amicizia, legami.

Ormai si butta e si ricompra tutto con una tale velocità, che diventa gesto automatico, un gesto che toglie valore alle piccole o grandi cose. Attraverso la gentilezza si possono veicolare numerosi messaggi e il nostro è questo: cosa è meglio, un oggetto abbandonato in discarica o un oggetto che fa felici gli altri, in una nuova casa?" Questo il senso del gruppo secondo le dichiarazioni dei volontari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tragedia in strada: mezzo compattatore in retromarcia investe e uccide un passante

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

  • Incidente stradale a Foggia: violento scontro tra auto e trattore nei pressi della Statale 16

Torna su
FoggiaToday è in caricamento