A Monte c’è ‘Piedibus’, l’autobus che va a piedi nei tragitti casa-scuola

Promosso dal Comune di Monte Sant'Angelo, nell'ambito del Piano Sociale di Zona, il progetto mira a sostenere la "mobilità lenta", a stimolare una corretta educazione alla mobilità dei bambini

Piedibus a Monte Sant'Angelo

“Educare sin da piccoli i bambini ad una corretta educazione alla mobilità, è uno dei tanti obiettivi di questo importante progetto condiviso dai comuni del Piano Sociale di Zona” dichiara il vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali del comune di Monte Sant’Angelo, Felice Scirpoli. “Il progetto, infatti, rappresenta una vera opportunità di crescita per i bambini, che attraverso i percorsi casa-scuola imparano ad essere più autonomi e responsabili, apprendono valori nuovi  legati all’educazione alla salute, all’attività fisica, al rispetto dell’ambiente e delle regole della strada. Un progetto che mira inoltre all’inclusione sociale e a sviluppare un maggiore senso di comunità coinvolgendo i principali attori territoriali nella formazione ed educazione dei nostri bambini. Ringrazio, quindi, le scuole e le associazioni Legambiente e Ugr27 che affiancheranno il Comune nella realizzazione di questo progetto”.

Piedibus è un servizio semplice e sicuro e prevede una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da almeno due adulti, un autista davanti e un “controllore” che chiude la fila e che, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e segue un percorso stabilito, raccogliendo passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino. I percorsi, definiti dall’assessorato all’Urbanistica e dalla Polizia Municipale, saranno resi visibili da un’opportuna segnaletica orizzontale e consentiranno di decongestionare il traffico rendendo meno pericolose ed inquinate le aree vicine alle scuole e a migliorarne la qualità dell’aria.

Il progetto si fonda sulla collaborazione e il coinvolgimento della scuola per raggiungere il consenso dei genitori (che possono rivestire il ruolo di accompagnatori) e dei bambini che, per questa prima fase sperimentale, saranno delle classi terze e/o quarte elementari. Legambiente e Ugr27, le associazioni di Monte Sant’Angelo coinvolte “ma è auspicabile e possibile – spiega Scirpoli - che altre Associazioni possano collaborare, con i propri associati disposti a fare questa importante esperienza che avrà una notevole incidenza sui comportamenti dell’intera comunità e sulla mobilità urbana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Foggia, furto choc nella sede elettorale della Parisi-De Sanctis: rubata pistola a finanziere, forse è stato narcotizzato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento