menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata: i “bidoni” di “Amica Spa” finiscono su “Striscia la Notizia”

Fabio e Mingo hanno documentato e denunciato i 500mila euro di soldi pubblici spesi dall'azienda che gestisce il sistema di raccolta rifiuti per l'acquisto dei contenitori parcheggiati e inutilizzati da tre anni

I guai per l'Amica Spa sembrano non finire mai. A “pizzicare” l’azienda (in liquidazione) che gestisce il servizio di raccolta rifiuti, ci hanno pensato Fabio e Mingo, noti inviati del programma satirico in onda su Canale 5 “Striscia La Notizia”.

I due giornalisti hanno denunciato la spesa dei soldi pubblici che l’azienda in questione ha utilizzato per l’acquisto di migliaia di bidoni della raccolta differenziata e che da tre anni si trovano ammassati e parcheggiati nell’area di Amica.

IL VIDEO "INVIATI INDIFFERENZIATI"

Come ricorda Mingo, l’Amica Spa nel 2008 aveva progettato un sistema per la raccolta differenziata per una cifra pari a 2mln di euro, investendo 500mila euro per l’acquisto dei contenitori in plastica. Purtroppo il progetto è fallito e i soldi dalla Comunità Europea non sono mai arrivati.

Mingo ha poi intervistato Ennio Corsico, direttore tecnico di Amica, il quale ha rassicurato che entro un paio di mesi partirà il primo step del progetto Porta a Porta e che non si tratterà di un “ennesimo bidone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento