menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il punteruolo rosso

Il punteruolo rosso

Manfredonia vuole salvare le sue palme: comincia la battaglia contro il punteruolo rosso

“Lotta mirata alla difesa dei palmizi”: dal 7 dicembre al via l'intervento contro il punteruolo rosso di "A.S.E. Spa" su 410 specie appartenenti al patrimonio pubblico

Da lunedì 7 dicembre “A.S.E. Spa” avvierà un’azione di ‘Lotta mirata alla difesa dei palmizi’ contro il punteruolo rosso che interessa il patrimonio pubblico dell'abitato di Manfredonia per circa 410 specie. Il caso relativo a questa vera e propria epidemia è stato tempestivamente posto al centro di una discussione tecnico-operativa dal Comune di Manfredonia, giungendo in tempi rapidi all’individuazione di una soluzione efficace condivise dalla Regione Puglia.

“A.S.E. Spa”, nell’ambito delle attività di gestione del verde pubblico, nonché della difesa dalle infestazioni delle piante, dell'igiene ambientale, interverrà con l’utilizzo di fitofarmaci riconosciuti dal Ministero della Salute (Rif. atti dirigenziali del 30 marzo 2015). I principi attivi, afferenti a tale categoria di prodotti, sono basati sulla capacità di agire per contatto ed ingestione con solo effetto a carico dell'insetto, quando si trova fuori dalla palma (adulti in fase di deposizione, uova appena deposte, pupari che fuoriescono totalmente o in parte). I trattamenti chimici saranno eseguiti mediante aspersione sulla chioma di un insetticida di sintesi, su tutta la parte interna della corona della palma, cercando di raggiungere, per quanto possibile, l'apice vegetativo situato a circa 50 cm al di sotto del punto di uscita delle foglie.

Nel mese di dicembre sarà realizzato un intervento urgente su tutte le palme pubbliche, in modo tale da trattare e calmierare il fenomeno da subito. Per l’anno 2016 si prevede nei mesi di aprile - maggio - giugno e settembre, interventi di mantenimento da definire con l’Amministrazione e gli organi di controllo.

Altresì, nei prossimi giorni, l'Amministrazione comunale si adopererà anche per favorire il convenzionamento tra “A.S.E. Spa” ed i privati per il trattamento dei palmizi non pubblici. A tal proposito, “A.S.E. Spa”, ha attivato un sistema innovativo di  ricognizione territoriale con l'impiego di una piattaforma S.I.T. - a breve disponibile all'indirizzo www.asemanfredonia.it -  per la localizzazione catastale delle palme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento