Martedì, 19 Ottobre 2021
life Cerignola

L’Arif dona 520 piantine all’Altereco, cooperativa antimafia di Cerignola

Le specie donate sono le arboree (destinate anche alla realizzazione di siepi) e arbustive (alberi d’alto fusto)

Sono 520 le piantine che nel corso degli ultimi mesi Arif ha donato, su richiesta, alla Cooperativa Altereco di Cerignola che, in un territorio difficile, da diversi anni si occupa di antimafia ed educazione alla legalità. Il gruppo di giovani gestisce da un quinquennio Terra Aut, bene confiscato al capo della criminalità organizzata del luogo: una casa rupestre circondata da otto ettari di appezzamento.

Grazie all’impegno e alla straordinaria volontà di rinascita che ciascuno di loro mette nel progetto avviato, l’intero terreno viene utilizzato per il recupero sociale di ex tossicodipendenti e di giovani ex detenuti. Ma non solo. In virtù di una collaborazione con il dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio dei Ministri e con alcuni istituti scolastici del circondario, si tenta quotidianamente di costruire uno spirito comunitario e di attaccamento alla terra.

Numerosi sono infatti i percorsi didattici che interessano le scuole primarie: uno su tutti l’idea di far creare ai piccoli ospiti un orto completamente gestito dai bambini con la collaborazione degli insegnanti e degli operatori della cooperativa. Olio, uva, ciliegie e verdura. L’attività è concentrata su più fronti. L’impegno è quotidiano. L’entusiasmo un ottimo deterrente a scelte “malsane”.

L’Agenzia per le attività Irrigue e Forestali non poteva non aderire alla richiesta di piantine che vanno a impreziosire e abbellire un terreno gestito con finalità tanto alte. Le specie donate sono le arboree (destinate anche alla realizzazione di siepi) e arbustive (alberi d’alto fusto).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Arif dona 520 piantine all’Altereco, cooperativa antimafia di Cerignola

FoggiaToday è in caricamento