Impianto fotovoltaico nell’area del Gino Lisa, De Leonardis: “E il rilancio dell’aeroporto?”

Interrogazione del consigliere regionale Giannicola De Leonardis sull'impianto fotovoltaico nell'area dell'aeroporto Gino Lisa

Aeroporto Gino Lisa di Foggia

Giannicola De Leonardis, consigliere regionale e presidente della settima Commissione Affari Istituzionali, questa mattina ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, alla giunta e all’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, dopo che Aeroporti di Puglia ha depositato il progetto esecutivo e la richiesta di Valutazione di Impatto Ambientale presso l’ufficio Ambiente della Provincia, relativo a un impianto fotovoltaico della potenza pari a 16 MW da realizzare nel sedime aeroportuale dell’aeroporto civile foggiano, per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile.

INTERROGAZIONE GIANNICOLA DE LEONARDIS | “E’ necessario fare chiarezza, finalmente, sul presente e sul futuro del Gino Lisa; capire se per “rilancio” si intenda puntare sul traffico aereo per spezzare l’isolamento e la conseguente marginalità della provincia di Foggia, oppure sulle energie alternative, che in questo caso rappresenterebbero l’ennesima sconfitta per il territorio”.  “Un progetto quanto meno discutibile, permanendo l’attesa dei 14 milioni di euro derivanti dai Fondi Fas promessi per l’allungamento dell’attuale pista di atterraggio e decollo dello scalo, quanto mai necessario per rilanciare concretamente la principale infrastruttura della Capitanata, da mesi chiusa per mancanza di compagnie aeree interessate, scoraggiate proprio dall’inadeguatezza dell’attuale pista” ricorda De Leonardis.

GINO LISA: IL CORO DI PIO E AMEDEO

Da qui l’interrogazione, per sapere se i destinatari “sono a conoscenza del progetto esecutivo di un impianto fotovoltaico di potenza pari a 16 MW da realizzare nel sedime aeroportuale e quindi della possibilità di sovrapposizione e conflitto tra tale progetto e quello di allungamento dell’attuale pista di atterraggio e decollo. Se considerano opportuna la realizzazione di un impianto fotovoltaico in quell’area aeroportuale, dopo aver tanto parlato di ‘rilancio dell’aeroporto foggiano’ e deciso di investire 14 milioni di euro per l’allungamento dell’attuale pista, e se sono a conoscenza di come verrebbero impiegate le risorse ricavate dalla realizzazione dell’impianto fotovoltaico in questione e dei possibili ritorni economici, per la provincia di Foggia, derivanti dalla sua realizzazione”.  Le risposte sono attese, con ansia, da un intero territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento