Ecco il nuovo Its sulla valorizzazione dei prodotti locali: Troia festeggia un'altra conquista per i Monti Dauni

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del direttore tecnico della Fondazione ITS- Sistema Alimentare e produzioni Agroalimentari – Giuseppe Maggi, del sindaco della città di Troia, Leonardo Cavalieri e del presidente del GAL Meridaunia, Alberto Casoria. 23 gli iscritti, provenienti anche da altre regioni come Dario da Melfi in provincia di Potenza e Francesco da Buccino (Sa)

Un’altra bella conquista per le aree interne della Capitanata. Dopo la Scuola dei Monti Dauni, arriva il nuovo ITS sulla valorizzazione dei prodotti locali di qualità con sede a Troia, presso il Centro del Gusto istituito dal GAL Meridaunia.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del direttore tecnico della Fondazione ITS- Sistema Alimentare e produzioni Agroalimentari – Giuseppe Maggi, del sindaco della città di Troia, Leonardo Cavalieri e del presidente del GAL Meridaunia, Alberto Casoria. 23 gli iscritti, provenienti anche da altre regioni come Dario da Melfi in provincia di Potenza e Francesco da Buccino (Sa). Poi quasi tutti da Troia, Foggia ed altri comuni della Capitanata. E c’è anche Viktorija, originaria della Lettonia.

Tutti consapevoli che l’Istituto Tecnico Superiore è una valida alternativa alla laurea. “Gli ITS come quello di Troia – spiega Giuseppe Maggi, direttore tecnico della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia – costituiscono un buon canale formativo, parallelo ai percorsi accademici. E’ la meta di un lungo viaggio iniziato cinque anni fa in collaborazione con il GAL Meridaunia e le amministrazioni comunali. L’obiettivo è quello di attrarre i giovani di questo territorio a formarsi e a diventare tecnici specializzati nella valorizzazione delle eccellenze agroalimentari dei Monti Dauni”. “La cosa più importante – ha aggiunto il presidente di Meridaunia, Alberto Casoria – è vedere  oggi il volto di tanti ragazzi che hanno testimoniato la volontà di  voler imparare per fare qualcosa di utile per restare sulle nostre montagne per creare o potenziare nuove realtà produttive e dunque anche fare occupazione”.

Il percorso biennale di istruzione tecnica superiore di complessive 1800 ore, alterna lezioni in aula ad esercitazioni di laboratorio con stage in aziende primarie del settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il “Pavoncelli” fiore all’occhiello della Capitanata: i suoi percorsi formativi tra i più spendibili nel mondo del lavoro

  • Come imparare a studiare, tanti trucchi e consigli

  • Ecco il nuovo Its sulla valorizzazione dei prodotti locali: Troia festeggia un'altra conquista per i Monti Dauni

  • In Italia è boom di iscrizioni alle università online

  • Le scuole superiori migliori in Italia

  • Come diventare consulente del lavoro

Torna su
FoggiaToday è in caricamento