"Vuleve fà 'u viveur": al Teatro Regio una brillante commedia diretta da Fulvio Di Martino

Torna sul palcoscenico sabato 16 novembre 2019 al Teatro Regio di Capitanata a Foggia, in via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario) nell’ambito della XIX Stagione teatrale Enarché, torna, potremmo dire, a nuova vita, Vuleve fà ’u viveur, una commedia brillante in due atti diretta da Fulvio di Martino - per molti anni autore, attore e interprete della piéce e di molti altri lavori rappresentati dalla Compagnia Enarché - e andata in scena con successo una dozzina di anni fa. A curarne la regia nella stagione teatrale in corso sarà Matteo Bonfitto, che della commedia è anche uno degli interpreti.

La trama. La commedia presenta sul palco la storia di Leone, un uomo ormai avanti negli anni che, nonostante l’avanzare dell’età, continua a ritenersi un giovane sciupafemmine o, almeno, così vuole che lo considerino gli altri. Cerca di riportarlo sulla retta via il fratello minore, che è un sacerdote: costui cerca aiuto per la sua opera di redenzione nella vicina di casa – Inviolata, ndr -, che, guarda caso, è anche la padrona dell’appartamento comunicante a quello di Leone ed è segretamente innamorata del dongiovanni. A completare il quadro dei personaggi sono una donna e il suo presunto fidanzato che all’improvviso irrompono nella vita di Leone.

Colpi di scena e situazione comiche ed esilaranti non mancheranno, il tutto con lo scopo di riportare Leone a più miti consigli. Sarà così?

La commedia, dopo la “prima” di sabato 16 novembre, andrà in scena anche domenica 17 e tutti i sabati e domeniche fino all’8 dicembre; un’ultima replica è prevista lunedì 9 dicembre prossimo.

Le scenografie, come sempre, sono affidate a Maria Grazia de Rosa; audio e luci a cura di Andrea Longone e Cristina Uricchio; foto di scena di Alessandro Forcelli.

Ricordo che continua il partenariato dell’associazione Enarché con l’Assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Foggia retto da Raffaella Vacca: il progetto - voluto fortemente dal presidente Carlo Bonfitto - Il teatro è cultura, la cultura è per tutti permetterà a persone in condizioni economiche svantaggiate (due i posti riservati per ogni messinscena) di assistere gratuitamente agli spettacoli del Teatro Regio di Capitanata. I destinatari del progetto saranno individuati dagli elenchi dell’Assessorato.

Continua inoltre l’iniziativa di Teatro Solidale: il Teatro Regio di Capitanata ed Enarché ospiteranno il 23 e 24 novembre, prima dell’inizio dello spettacolo, gli esponenti dell’ARDA (Associazione Ricreativa Diversamente Abili), mentre il 7 e l’8 dicembre toccherà ai rappresentanti della Fondazione As.So.Ri. onlus.

Gli esponenti e i volontari di queste realtà del volontariato dauno, prima che si alzi il sipario, presenteranno al pubblico in sala le loro attività e i loro progetti.

19a Stagione Teatrale Enarché 2019/20

Vuleve fa u’ viveur

Commedia brillante in due atti

Regia di Matteo Bonfitto

Con: Giovanni Mancini, Matteo Bonfitto, Maristella Mazza, Armando Granato

Sabato 16 e domenica 17 novembre 2019

In scena: 23-24-30/11; 1-7-8-9/12/2019

Porta: ore 20.30; inizio spettacolo: ore 21.00

Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Relax, giochi e buon cibo. Arrivano i Trawell-Weekend: due mesi di visite guidate esperienziali in Capitanata

    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • Lucera - Cagnano Varano - Foggia - San Severo - Bovino - Candela - Stornara -
  • Sviluppo turistico in Capitanata e i suoi borghi: un corso organizzato dai Lions club Monti Dauni meridionali

    • dal 6 novembre al 11 dicembre 2020
    • Online
  • Adventourbox: il viaggio virtuale alla scoperta di San Severo

    • 19 dicembre 2020
    • San Severo
  • Adventourbox: visita virtuale a Cagnano Varano

    • 8 dicembre 2020
    • Cagnano Varano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento