rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022

Luxuria madrina a 'Lucera in fiore': "Abbellire la città significa abbellire le nostre vite"

Protagonista dell'evento, ha contribuito a piantare alcuni fiori invitando i cittadini a fare lo stesso perché "anche da queste cose parte la voglia di riscatto"

"È bello tornare nella mia terra con un’iniziativa di cui andare fieri. Abbellire il proprio balcone vuol dire abbellire anche la nostra vita, dare un messaggio di colori contro il grigiore del Coronavirus, delle guerre e di chi ancora oggi pensa che la nostra terra è solo corruzione e criminalità. No. Lucera è in fiore e fiorisce la voglia di riscatto. Mi auguro che altre città seguano il suo esempio".

Così Vladimir Luxuria in Piazza Duomo a Lucera per la prima edizione di 'Lucera in Fiore', contest floreale di cui è madrina. Accolta dagli applausi della folla e da decine di piantine di fiori, Luxuria ha eletto il balcone fiorito a simbolo di rinascita della città e della Capitanata. Il concorso nelle ultime settimane ha preso notevole slancio, coinvolgendo singoli cittadini ed esercenti che si stanno sbizzarrendo negli allestimenti, alcuni anche molto originali, divenuti popolari sui social.

Insieme al consigliere provinciale Tonio De Maio, che ha fatto le veci del sindaco Giuseppe Pitta, al consigliere della Regione Puglia Antonio Tutolo e a una ventina di presidenti di associazioni della città e rappresentanti di organizzazioni del settore agricolo provinciale e regionale, la madrina ha piantato e innaffiato alcune piantine di fiori colorati in vasi che abbelliranno le vie del centro.

"Abbiamo bisogno di eventi del genere come i fiori hanno bisogno del sole,  dell’acqua e del nostro amore, perché penso che l’idea che ognuno di noi si possa sentire responsabile  dell’abbellire la propria città sia la cosa più importante di questo evento.  Spero che questa iniziativa fiorisca e diventi sempre più importante", ha detto Luxuria che poi si è intrattenuta nel giardino del Circolo Unione con tutti i protagonisti della serata.

Soddisfatto del successo della manifestazione è Dario Gagliardi, primo promotore dell’iniziativa partita a febbraio con l’apertura delle iscrizioni che si chiuderanno il 31 maggio. Per partecipare basta inviare le foto degli addobbi realizzati su balconi, davanzali, vie, giardini e terrazzi attraverso il sito www.lucerainfiore.it. La giuria composta dagli artisti Carla De Girolamo, Raffaele Battista e Gianni Pitta esaminerà le immagini inviate dai concorrenti e decreterà tre vincitori.

Al primo classificato andrà in premio un buono spesa di mille euro messo in palio dagli organizzatori. Mentre ai primi tre classificati il Comune di Lucera – divenuto  nel frattempo co-organizzatore – riconoscerà per il 2022 l'esenzione dalla Tari per l'utenza destinata ad abitazione principale e relative pertinenze.

Video popolari

Luxuria madrina a 'Lucera in fiore': "Abbellire la città significa abbellire le nostre vite"

FoggiaToday è in caricamento