Foggia lancia la “zappatura sociale”. Un tuffo nel mondo dell’agricoltura

“Vin a zappà”: domenica 29 maggio, tra i vigneti di Borgo Turrito, a Borgo Incoronata, si svolgerà il più grande evento di “zappatura sociale” mai organizzato in Capitanata. Le famiglie, i papà, ma anche i single e le giovani coppie, tutti potranno sperimentarsi in uno dei gesti tradizionali e più antichi dell’agricoltura, quello di zappare la terra per prepararla alle successive fasi della coltivazione. Le zappe, l’assistenza esperta e l’accoglienza saranno fornite da personale qualificato dall’azienda Borgo Turrito. “L’evento è aperto a tutti”, spiega Luca Scapola, titolare dell’impresa vitivinicola, “perché pensiamo che a tutti sia utile comprendere l’importanza della manualità, il valore del contatto vero con le persone, la natura, con la terra”. Alla zappatura sarà dedicato un momento della giornata. “Vin a zappà” comincerà alle ore 9, con l’accoglienza dei partecipanti. Alle 9.30, visita guidata nei vigneti e in cantina, per scoprire le fasi di coltivazione della vite, gli strumenti e i luoghi in cui l’uva si trasforma in vino. Alle 10:30, tutti imbracceranno la zappa e proveranno a zappare tra i filari. E’ consigliato un abbigliamento comodo, magari tuta e scarpe da ginnastica. “La zappatura durerà il tempo necessario a divertirsi e a fare esperienza diretta di un gesto che ha rivoluzionato la storia dell’uomo”, aggiunge Luca Scapola. Durante la zappatura si conoscono persone nuove. Con le mani impegnate, è semplicemente impossibile utilizzare telefonini e tablet, ma si può parlare con chi ci sta vicino, condividere un’esperienza. Ecco perché si parla di ‘zappatura sociale’: è molto più di un gesto o di una mansione, ci fa riscoprire un’umanità che non è isolata dalla natura, è un’umanità più vera, più felice. “Oggi l’agricoltura è meccanizzata, utilizza le tecnologie più avanzate, ma la manualità continua a essere importante in campagna e la zappatura vicino alla vite è ancora svolta a mano”. Alla fine delle operazioni con la zappa, a tutti i partecipanti sarà offerta la merenda del contadino, fette di pane e frittata, accompagnate da un buon vino per gli adulti. Fino alle 13, i partecipanti potranno godere dei profumi e dell’atmosfera della campagna che in primavera regala sensazioni meravigliose. “Non esistono soltanto la tv e la playstation, insegniamo ai nostri ragazzi a vivere con la gioia di sporcarsi le mani, di vivere a contatto con la natura”. La campagna è bellezza, senso della comunità, lavoro, la soddisfazione di vedere come il proprio impegno possa dare dei frutti, essere orientato a far crescere qualcosa.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Ritornano le giornate Fai d'autunno: due weekend dedicati alla fondatrice Gilia Maria Crespi

    • dal 17 al 25 ottobre 2020

I più visti

  • 'Movimento', le opere di Giorgio e Silvia Rastelli al Mat di San Severo

    • dal 24 luglio al 24 ottobre 2020
    • MAT Museo dell’Alto Tavoliere
  • Relax, giochi e buon cibo. Arrivano i Trawell-Weekend: due mesi di visite guidate esperienziali in Capitanata

    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • Lucera - Cagnano Varano - Foggia - San Severo - Bovino - Candela - Stornara -
  • Ritornano le giornate Fai d'autunno: due weekend dedicati alla fondatrice Gilia Maria Crespi

    • dal 17 al 25 ottobre 2020
  • Terre e sole, il Mediterraneo Food Festival

    • dal 18 al 20 ottobre 2020
    • Ente Fiera di Foggia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FoggiaToday è in caricamento