VIDEO | Chi è il teppista a Lucera?

In rete lo spot di sensibilizzazione al rispetto degli spazi per le persone con disabilità promosso dal Comune di Lucera. Tutolo: “A loro dobbiamo un gran rispetto”

Immagine dal video

“Il teppista chi è?” è il titolo dello spot di utilità sociale che l’amministrazione comunale di Lucera, nella persona del sindaco Antonio Tutolo, ha promosso e commissionato al team di creativi Beeek Studio. Il breve video istituzionale intende sensibilizzare la cittadinanza a preservare gli spazi, le rampe d’accesso e i posti auto prettamente dedicati alle persone con disabilità, e denunciare quindi alcune spiacevoli abitudini che possono prendere piede in città quando non si comprende che adottare un gesto avventato potrebbe equivalere a ledere dei diritti. Tanto più nei casi in cui ci sono normative a tutela di alcune persone.

Il sindaco Tutolo ci tiene a precisare il motivo per il quale ha deciso di far realizzare questo spot: “Un giorno, per caso, una vocina che mi chiamava ha attirato la mia attenzione: mi ha chiesto cosa si potesse fare per far capire a qualche prepotente che bisogna lasciare liberi i passaggi e i parcheggi previsti in città per le persone con disabilità. Era Giulio, un ragazzino di soli 8 anni ma di una forza straordinaria. La sua allegria e determinazione mi hanno conquistato. Da quando l’ho conosciuto, sentivo di avere un debito nei suoi confronti. Perciò, questo video è un omaggio a lui, ai suoi genitori e a tutte le persone che sono capaci di affrontare gli ostacoli della vita con forza e sempre con il sorriso sulle labbra. A loro dobbiamo il massimo rispetto”.

Beeek ha realizzato una campagna social ironica, in cui gli stessi attori si sono divertiti e messi in gioco e, tutti insieme, hanno contribuito a costruire “il caso”. Lo spirito del video, in linea con l’idea proposta dal primo cittadino, nasce per “stemperare l’atmosfera prevalentemente greve collegata di solito alle pubblicità progresso, e ha trovato una sorprendente sponda nella disponibilità e nell’allegria contagiosa di Giulio Polignone e della sua famiglia, ai quali il lavoro è completamente dedicato”. L’agenzia si è offerta di occuparsi del progetto a titolo gratuito, “vista l’attenzione per i temi di rilevanza sociale e culturale dimostrata in più occasioni dall’amministrazione in carica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • Ultima ora: catturato il super ricercato Cristoforo Aghilar

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Coronavirus: aumentano i casi in Puglia, sono dieci di cui due in provincia di Foggia

  • San Severo, esplosione nella fabbrica di fuochi Del Vicario: c'è un ferito. Il sindaco: "Preghiamo per Luciano"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento