'Una notte con Dora': al Regio, la commedia della compagnia 'Quelli che il Teatro'

Prosegue a pieno ritmo la 16a stagione teatrale della Compagnia Enarché (presieduta da Carlo Bonfitto) chesabato 25 e domenica 26 febbraio vedrà esibirsi sul palcoscenico del Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8 a – c/o Chiesa Madonna del Rosario), quale ospite, la compagnia teatrale partenopea Quelli che... il Teatro, che porterà in scena la commedia Una notte con Dora.  

La commedia è stata scritta da Marco Lanzuise, che ne è anche il regista oltre che uno degli interpreti, insieme a Mario Arienzo e Manila Aiello; completano il cast (anche se non si vedranno sulla scena) due voci fuori campo.

LA TRAMA. Messinscena brillante, la commedia ha per protagonista Adolfo Mazzarella (Mario Arienzo), un severo giudice, che viene svegliato nel cuore della notte da Dora (Manila Aiello), donna avvenente e in atteggiamento equivoco. Il giudice sa chi è quella donna: Dora è la bella dirimpettaia che egli stesso spia col binocolo e che ha denunciato al suo padrone di casa come “squillo”. Dora, forte dell’attrazione che esercita sull’uomo di legge, convince il giudice a darle ospitalità quella notte per proteggerla da Alex, un poco di buono che la persegue per loschi motivi. Il giudice accetta suo malgrado ma, di nascosto, telefona a Tammaro (Marco Lanzuise), una guardia giurata in servizio al tribunale. L’arrivo di Tammaro metterà in moto tutta una serie di equivoci e situazioni comiche fino a quando Dora non rivelerà il vero motivo della sua intrusione, regalando agli spettatori un finale a sorpresa.

La commedia che andrà in scena al Teatro Regio di Capitanata il 25 e 26 febbraio avrà – e sarà un appuntamento senz’altro da ricordare – un altro congruo numero di spettatori, davvero speciali: Una notte con Dora infatti verrà rappresentata sabato 25 febbraio alle 15.00 all’interno dello spazio teatrale della Casa Circondariale di Foggia. Una iniziativa importante sotto tanti punti di vista, in primi quello sociale e nello spirito del concetto di rieducazione che è un cardine fondamentale della detenzione.

Il progetto si realizzerà grazie alla collaborazione e alla disponibilità della direttrice della Casa Circondariale di Foggia, la dottoressa Maria Consiglia Affatato, della compagnia Enarché nella persona di Carlo Bonfitto, oltre che naturalmente del gruppo Quelli che... il Teatro. A far sì che questo progetto vada in porto è naturalmente anchel’Assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Foggiaretto da Erminia Roberto. Il teatro è cultura, la cultura è per tutti (questo è il titolo del progetto), intesa avviata già da tempo tra Enarché e Assessorato alle Politiche Sociali, permetterà sabato 25 la fruizione di uno spettacolo teatrale ai detenuti dell’istituto penitenziario del capoluogo dauno e, a breve, vedrà partire – a cura della Compagnia Enarché – unlaboratorio teatrale proprio per i detenuti stessi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento