“Sax”, il racconto di una vita incredibile

Foto di scena

Una figura tanto affascinante quanto misteriosa. E’ quella di Adolphe Sax, l’inventore dell’omonimo strumento musicale. Una storia - vera, intrigante, coinvolgente - che è diventata uno studio teatrale del Centro Universitario Teatrale - C.U.T. Foggia. Per il secondo appuntamento della stagione “Cultura è Passione”, la compagnia universitaria presenta lo spettacolo di teatro e musica “Sax”, in scena i prossimi sabato e domenica, 5 e 6 dicembre, sul palco del Piccolo Teatro di via Delli Carri.

Lo spettacolo, produzione C.U.T Foggia, nasce dalla penna di Marcello Strinati; in scena l’attore Stefano Tornese, diretto da Mariangela Conte. “La figura di Sax è molto affascinante: non era solo un artista, era un inventore, uno scienziato. Le poche fonti raccontano di un uomo fermo, deciso, spietato. Scrivere un’opera teatrale sulla sua vita è stata una sfida - spiega Strinati - ho cercato di far emergere l’aspetto uomo, i suoi sentimenti, i suoi dubbi. Molti di essi sono romanzati, poiché manca una monografia esaustiva della sua vita”.

A suggellare, sul palco, la storia straordinaria di Sax, le musiche originali del Maestro Mario Rucci, eseguite dal vivo dai musicisti Domenico Monaco al pianoforte e Loredana Berlantini al sax, con il giovane talento Marco Mancini, sempre al sassofono. “Non era cosa facile mettere in musica il testo di Marcello Strinati ispirato alle vicissitudini terrene di Adolphe Sax”, spiega il Maestro Rucci. “La tentazione di correre in avanti con la musica era forte assai, e laddove si poteva, l’ho fatto. Per il resto premeva l’urgenza dell’aderenza al testo e al contesto. Ne sono venuti fuori, infine, 14 brani che cercano di infilarsi nella storia e fra le parole, e ammiccano di sottecchi al tempo di dopo, che pure sarebbe arrivato”.

LO SPETTACOLO. Sax è un giovane inventore di strumenti musicali, lavora presso l'industria del padre, ha vinto già numerosi premi internazionali. Ma non è questo il suo sogno: si mette così in viaggio verso Parigi. Lontano dalla monotonia dei salotti e dalla familiarità della sua Bruxelles, Sax si sentirà vivo come mai prima di allora. In scena, un attore, due sassofonisti e un pianista ricreeranno le atmosfere di una spietata e magica Parigi e, fra dispute legali, amori celati, intrighi di potere, ripercorreranno la turbolenta esistenza di Sax: l'imprenditore, l'inventore, il musicista, l'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento