Una targa a Jerry Masslo vicino al cippo di Di Vittorio

Oggi la posa di una stele con una targa commemorativa per le vittime dello sfruttamento

La targa commemorativa

La Flai Cgil di Foggia ha organizzato nell’ambito dell’iniziativa Nazionale della Flai Cgil a memoria di Jerry  Masslo, la posa di una stele con una targa commemorativa per le vittime dello sfruttamento.

Jerry Masslo, sinteticamente, era un lavoratore sudafricano assassinato a Villa Literno nell’agosto del 1989  durante una dura campagna di raccolta del pomodoro, la morte di Jerry Essan Masslo rappresentò per l'Italia la presa d'atto della necessità di garantire adeguati diritti e doveri agli immigrati, che nel corso deglI anni Ottanta erano cresciuti considerevolmente di numero,poco dopo la sua tragica scomparsa ebbe luogo a Roma la prima manifestazione antirazzista mai organizzata in Italia sino ad allora, con la partecipazione di oltre 200.000 persone, italiani e stranieri.

PREMIO JERRY MASSLO: VINCE VIDEO GIRATO IN CAPITANATA

La IV edizione del Premio ‘Jerry Masslo’ organizzato dalla Flai Cgil è un momento di forte ricordo per tutte le vittime dello sfruttamento, in questo quadro, la Capitanata racconta di  circa 34.000 immigrati impiegati nel settore agricolo, molte volte in nero, in condizioni di sfruttamento che rasentano la schiavitù, l’idea di apporre una targa a memoria delle vittime ha un valore per la nostra categoria vitale, per questo la Flai Cgil di Capitanata ha deciso di dedicare questo momento ai lavoratori polacchi scomparsi in capitanata tra il 2000 ed il 2006.

Oggi sotto una pioggia scrosciante, insieme alla Cgil di Capitanata ed una delegazione di lavoratori polacchi ed immigrati africani, abbiamo posto la targa a fianco del cippo in memoria del primo luogo di lavoro di Di Vittorio, abbiamo ritrovato il cippo, abbandonato in condizioni pessime, per questo oggi poniamo un impegno immediato di questa categoria, per il ripristino del cippo e della messa in sicurezza dello stesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domani il furgone del sindacato di strada della Flai Cgil di Foggia si unirà a Mondragone in una carovana insieme a tutti i compagni e le compagne che nei vari territori hanno commemorato i lavoratori vittime dello sfruttamento in tutt’Italia. La Carovana della Flai si muoverà verso la città di Mondragone per partecipare all’assemblea con i lavoratori ed i cittadini a cui parteciperà il segretario Generale della Flai Cgil Ivana Galli e la Segretaria Generale della Cgil Susanna Camusso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento