Al Teatro Regio è di scena il varietà made in Foggia

Un ritorno – felice e di successo – al varietà: è questo l’esilarante spettacolo Tagghianne e medicanne cù Mechele e cù Giuanne che andrà in scena sabato 8 e domenica 9 aprile 2017 al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8 a – c/o Chiesa Madonna del Rosario), nell’ambito della 16a stagione teatrale della Compagnia Enarché. Lo show in due tempi vede sul palcoscenico quattro attori: i veterani Michele Norillo e Giovanni Mancini(ovvero i Mechele e Giuanne del titolo dello spettacolo), che sono affiancati dal bravissimo Antonio Cappiello e dalla giovane Roberta Mancini che ha il ruolo di cantante.

Naturalmente lo spettacolo non ha una vera e propria trama, visto che si tratta di un “varietà” a tutti gli effetti: ma le situazioni comiche sono tantissime. Tanti gli sketch, i personaggi e i cambi d’abito degli attori sulla scena. E, nel rispetto della tradizione del varietà, racconta Michele Norillo, gli attori sul palco daranno vita alle classiche “macchiette”.

16a Stagione Teatrale 2016

Tagghianne e medecanne cù Mechele e cù Giuanne

Spettacolo di varietà in due tempi

Con: Giovanni Mancini, Michele Norillo, Antonio Cappieelo, Roberta Mancini

Sabato 8 e domenica 9 aprile 2017

Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Sviluppo turistico in Capitanata e i suoi borghi: un corso organizzato dai Lions club Monti Dauni meridionali

    • dal 6 novembre al 11 dicembre 2020
    • Online
  • Adventourbox: il viaggio virtuale alla scoperta di San Severo

    • 19 dicembre 2020
    • San Severo
  • Adventourbox: visita virtuale a Cagnano Varano

    • 8 dicembre 2020
    • Cagnano Varano
  • Adventourbox: visita virtuale a Lucera

    • 13 dicembre 2020
    • Lucera
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento