Lucera trasformata in un set fotografico con "Migliorarsi a piccoli passi"

Bambini e genitori entusiasti dell’iniziativa che ha ospitato famiglie e professionisti anche di Foggia, Biccari, Monte Sant’Angelo e Torremaggiore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Lucera è diventata per un giorno un grande set fotografico con la prima edizione di "Migliorarsi a piccoli passi", manifestazione che abbina il gioco all'apprendimento. Sono stati oltre un centinaio i bambini dai 3 ai 10 anni di età che hanno aderito all'iniziativa posando per dodici fotografi in altrettante location e indossando abiti e acconciature dagli stili diversissimi tra loro.

Dall'Anfiteatro che ha ospitato la squadra degli chic a Piazza Duomo che ha accolto quella degli eleganti, passando per il Museo Fiorelli che ha ricevuto nelle sue sale quella degli intellettuali, Lucera è stata letteralmente invasa dalle piccole star della giornata e dalle loro guide: trentasei tra parrucchieri, costumisti e visagisti.

Così, se un gruppo di punk ha occupato Rampa Cassitto, una schiera di sportivi ha invaso il Parco giochi, monumento da cui sono partite in carrozze trainate da cavalli una decina di bimbe in abiti romantici. E mentre in Piazza della Repubblica faceva il suo ingresso il gruppo dei retrò e la squadra dei cocktail si preparava in Piazza Nocelli, erano già in postazione i denim di Via Zunica, i bimbi bon ton di Piazza San Giovanni e quelli in stile college di Piazza Bonghi.

Intanto gli hippy, con il loro striscione "peace and love", hanno conquistato la Villa Comunale, già invasa la mattina da oltre un centinaio di magliette colorate e poi appese con delle mollette a delle corde fissate agli alberi del lungo Viale della Libertà. Tanti i bambini che, con le rispettive famiglie, sono arrivati da Foggia, Biccari, Monte Sant'Angelo e Torremaggiore, per partecipare a una intensa giornata di giochi e di scatti fotografici.

Divertimento ed entusiasmo si sono respirati fino a sera, quando, tutti si sono riuniti davanti al complesso di San Pasquale, nella Villa Comunale, per ricevere gli attestati di partecipazione e raccontare la propria esperienza durante un incontro-intervista in cui hanno preso la parola il sindaco di Lucera Antonio Tutolo, il segretario del Rotary Club Costantino Pellegrino e Carlo Ventola, lookmaker ideatore e organizzatore della manifestazione, alla presenza di tutti quanti hanno collaborato al progetto, in primis la Pro Loco di Lucera, e poi tanti giovani, tra cui: Modestina Cedola, Biagio De Maso, Mara Di Gioia, Berenice Di Matto, Amelia Ferrara e Rossella Morelli, Fabiana Capobianco.

Ventola si è detto felice del successo dell'iniziativa che ha voluto condividere con tutti i partecipanti, in particolare con gli esperti che, lavorando in armonia, hanno seguito i bambini dando prova di grande professionalità e disponibilità. Questi i nomi di tutti gli esperti che hanno partecipato: Ada Iorio, Marianna Iuliani, Giuseppe Oro, Carmela Di Giovanni, Patrizia Pignatelli, Peppe Sambero, Annalisa Marino, Samira Ippolito, Egidio Studio, Josephine & co. parrucchieri, Mario Angelilli, Giuseppe Peter, Tina Rosaria, Silvana Mastromatteo, Photos, Valentina Antifora, Ilaria Ardito, Bianca De Luca, Luca Casiere, Kid Cool, Giò Photo Digital, Pamela Brindicci, De Finis Couture, Antonio Piacquaddio, Michela Fratino, Laura d'Errico, Antonella Ciociola, Colpi di Luce, Alida Paradiso, Daniele Lombardi, Alessandra Colasanto, Rosa Savino, Raffaele Esposito, Marianna Iagatta, Liliana d'Ettorres, Giorgia Ferosi, Nuova Immagine.

"Dire che abbiamo invaso Lucera, approfittato delle sue meraviglie - ha dichiarato Ventola - e che abbiamo regalato ai bambini nuove nozioni ed esperienze è riduttivo. Ci eravamo posti un grande obiettivo: portare in primo piano la bellezza nel suo significato più profondo e concreto e credo che ci siamo riusciti. Attraverso il gioco e il cambio di abiti in funzione di un trend preciso, abbiamo proposto un modo originale di guidare i più piccoli verso il bello e allo stesso tempo di fare turismo. Da ciò che hanno raccontato i bambini, abbiamo capito che siamo riusciti a far comprendere il significato di questa manifestazione e cioè che la bellezza fa parte del nostro vivere quotidiano e da essa trovano ragione non solo la cura di sé ma anche a quella degli altri e del mondo che ci circonda, a partire dal luogo in cui si vive. Se è vero che amiamo le cose belle, non c'è motivo di trascurare la propria città, o peggio, di vandalizzarla. Dunque - ha concluso - se davvero questo messaggio è stato compreso, allora il miglioramento di sé c'è stato".

"Migliorarsi a piccoli passi" ha avuto anche un risvolto benefico: parte delle quote di iscrizione sono state infatti devolute all'Associazione "Il viaggio di Vanessa", mentre la restante formerà la somma che sarà data in premio alla squadra che avrà realizzato gli scatti fotografici migliori, rispettando il trend e valorizzando la location. Nei prossimi giorni una giuria tecnica e una popolare decreteranno il team vincitore. La prima è composta dai fotografi lucerini Costantino Catapano e Mario Carrozziono, dallo stilista foggiano Francesco Paolo Salerno e dal presidente della Pro Loco di Lucera Sergio Afieri, mentre quella popolare si esprimerà attraverso i "mi piace" sulle stesse foto che saranno pubblicate sulla pagina Facebook di Migliorarsi (www.facebook.com/migliorarsi).

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento