Segnati da Dio, su 'Focus' va in onda la puntata su Padre Pio girata sul Gargano

Mercoledì 12 aprile alle ore 21:15 andrà in onda la puntata di Padre Pio su Focus Canale 56

Locandina

Le città di Vico del Gargano, Rignano Garganico, Ischitella con il loro affascinante territorio, sono state il set per le riprese dell'episodio su Padre Pio, che conclude la serie dopo aver raccontato vita e opere di Caterina Emmerick, Francesco d'Assisi, Giuseppe da Copertino e Caterina da Siena. “Segnati da Dio” andrà in onda su canali internazionali come 'History Channel' in America Latina e, per l'appunto,'Focus' (canale 56)  in Italia. Le cittadine pugliesi sono state infatti scelte dal regista per girare l'ultima puntata di questa originale e coinvolgente docu-fiction. Luca Trovellesi Cesana è conosciuto per aver realizzato le uniche produzioni italiane per Focus, canale del gruppo Discoveri Channel.

Le riprese hanno avuto luogo nel Comune di Vico del Gargano, Convento Frati Cappuccini, varie chiese del luogo, Chiesa del Purgatorio, Museo Maratea (Pro Loco Vico del Gargano) ed il centro storico. Altre location sono state la chiesa del Crocifisso di Ischitella, Rignano Garganico, Chiesa Madonna di Cristo, e per ultima il Forte Malatesta di Ascoli Piceno. Sono stati coinvolti più di 150 figuranti di diverse compagnie teatrali e confraternite del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento