San Severo Winter Jazz: Zeppetella, Bex, Gatto e Laurent chiudono l'ottava edizione

A chiudere la VIII^ Edizione 2017/18 del SAN SEVERO WINTER JAZZ FESTIVAL, promossa dal Caffè Tra Le Righe@Spazio Off di San Severo con la collaborazione dell’Associazione No-Profit “Amici Del Jazz San Severo” e la Direzione Artistica di Antonio Tarantino, sarà un quartetto di grosso spessore artistico, nomi importanti non solo della scena jazz italiana ma anche internazionale:

FABIO ZEPPETELLA: guitar
EMMANUEL BEX: organ, vocals
GERALDINE LAURENT: alto sax
ROBERTO GATTO: drums

Il tema della serata sarà la presentazione del loro ultimo album:
C H A N S O N S !
https://vimeo.com/205011434?ref=fb-share&1

Chansons! è un’idea musicale, un trattato di diplomazia, un abbraccio tra cugini.
Un bel gioco, soprattutto, inventato da Jando Music per raccontare due mondi vicinissimi che da sempre si osservano con reciproca curiosità e si influenzano a vicenda.
L’Italia e la Francia si stringono la mano e si alleano, mettendo in campo quattro talenti cristallini: Fabio Zeppetella e Roberto Gatto a rappresentare il tricolore col verde; Geraldine Laurent ed Emmanuel Bex come ambasciatori dei “bleus”.
L’inedito quartetto ci regalerà un repertorio che racconta al meglio la tradizione musicale e più specificamente cantautorale dei due paesi. Dal capostipite Bruno Martino, passando per De André e De Gregori e arrivando a Pino Daniele da una parte e, Jacques Brel e Leo Ferré, Yves Montand e Joe Dassin dall’altra.

I brani di “Chansons!” conquistano fin dal primo ascolto lo spettatore. L’interpretazione dei quattro musicisti, manco a dirlo, è straordinaria. Se l’intesa tra Gatto, Bex e Zeppetella era già collaudata, e fonte di preziose gemme musicali, l’innesto di Geraldine Laurent rende il tutto ancora più sorprendente e ricco.
Infatti, il trio Zeppetella - Bex - Gatto è già noto al pubblico del San Severo Winter Jazz Festival, anche se sono trascorsi solo 16 anni, come pure, Zeppetella e Gatto sono stati ugualmente ospiti con formazioni proprie e in più contesti della nostra rassegna artistica internazionale.

Storico, forte ed emozionante il ricordo che conserviamo di Fabio Zeppetella che tenne il primo concerto dell’appena costituita Associazione Amici Jazz San Severo e del suo Festival con il grande e mitico KENNY WHEELER alla tromba, Ares Tavolazzi contrabbasso, Fabrizio Sferra batteria (anno 1995) e presentare il suadente album "Moving Lines"

In CHANSONS ! - inciso con l’etichetta Via Veneto Jazz - Jando Music a febbraio 2017, al classico trio Zeppetella - Bex - Gatto si aggiunge il sax alto di GERALDINE LAURENT e diventare a tutti gli effetti un autentico gruppo con grande affiatamento e la confidenza ottenuta a condurre lo sviluppo della loro musica.
E' anche la prima volta che il San Severo WJF ospita una donna al sax.

Il divertimento nel suonare insieme, che è una costante delle loro esibizioni live, traspare con evidenza nelle tracce del CD. Il virtuosismo strumentale, peraltro mai fine a se stesso, la straordinaria capacità melodica e le risorse ritmiche che sono parte dei mezzi espressivi di Fabio, Emmanuel, Geraldine e Roberto, vengono coniugate ad un tono solare e leggero, mai banale o scontato, capace di fare scorrere il fluire della musica in modo comunicativo e affascinante.

FABIO ZEPPETELLA
musicista dalla forte originalità e grande poliedricità, è tra i migliori chitarristi e compositori italiani dell’attuale scena jazz nazionale ed europea. Dotato di una tecnica ineccepibile e di grande sensibilità musicale, si avvale di un linguaggio unico e molto personale, frutto di uno studio sempre votato alla ricerca di uno stile che negli anni ha reso proprio. È arrivato all’elaborazione di un suono del tutto originale passando dalla tradizione e dalla musica di maestri come Charlie Cristian e Wes Montgomery all’evocazione del be-bop e dell’hard-bop degli anni sessanta. Nel suo fraseggio si scoprono gli aspetti dominanti di un linguaggio mai scontato, a volte virtuoso, a volte dolce, ma sempre essenziale, dimostrando una particolare attenzione al significato delle singole note e delle "linee in movimento" che da esse vengono prodotte. Le sue caratteristiche dominanti sono costituite dalla freschezza e dalla forza insite nel modo originale di interpretare la musica, e da un particolare lirismo nel quale appare evidente la volontà di ricercare un legame tra poesia e musica.
Durante la sua attività professionale, a parte le collaborazioni stabili con Tankio Band, il trio con Hein Van De Geyn e Aldo Romano, ospiti anche questi del San Severo WJF, ha collaborato con il gruppo Area 2, i Noisemakers di Roberto Gatto, suonato con Lee Konitz, Tom Harrell, Steve Grossman, Massimo Urbani, Enrico Rava, Jimmy Owens, John Clarke, Sal Nistico, Ernst Reijseger, Lincoln Goines, Maurizio Giammarco, Paolo Fresu, Jean-Jaques Avenel, Danilo Rea, Stefano Bollani, Javier Girotto, Rosario Giuliani, Nicola Stilo, Fabrizio Bosso e molti altri.
Molto intensa la sua attività concertistica e discografica, è titolare della cattedra di chitarra jazz al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

ROBERTO GATTO
è un musicista di livello internazionale; uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo. Le formazioni a suo nome sono caratterizzate da un grande calore tipico della cultura mediterranea, oltre che da un'interessante ricerca timbrica e un'impeccabile tecnica esecutiva.
Il suo debutto professionale risale al 1975 con il Trio di Roma (Danilo Rea, Enzo Pietropaoli) e da allora ha suonato in tutta Europa e nel mondo con i suoi gruppi e a fianco di artisti internazionali. Numerose sono le sue collaborazioni come sideman: Chet Baker, Freddy Hubbard, Lester Bowie, Gato Barbieri, Kenny Wheeler, Randy Brecker, Enrico Rava, Ivan Lins, Vince Mendoza, Kurt Rosenwinkel, Joey Calderazzo, Bob Berg, Steve Lacy, Johnny Griffin, George Coleman, Dave Liebman, Phil Woods, James Moody, Steve Grossman, Lee Konitz e tantissimi altri.
Come leader ha registrato molti album, composto musica per il cinema, in particolare insieme a Maurizio Giammarco la colonna sonora di “Nudo Di Donna” per la regia di Nino Manfredi, e, in collaborazione con Battista Lena, le colonne sonore di “Mignon E’ Partita”, che ha ottenuto cinque David di Donatello. Nel 1983 è stato eletto il primo batterista Italiano dal sondaggio della rivista mensile Fare Musica. Nel 1983 e nel 1987 con il gruppo Lingomania ha vinto il referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz nella categoria miglior gruppo. Nel 2007, 2009 e 2010 è stato votato come il miglior batterista dal referendum Top Jazz della rivista Musica Jazz. E’ titolare della cattedra di batteria jazz al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

EMMANUEL BEX
è un'autentica star nel panorama jazzistico francese, i suoi lavori discografici sono sempre molto apprezzati raggiungendo i livelli più alti nelle classifiche jazz.
Maestro indiscusso dell'organo Hammond, compositore prolifico, è un artista impegnato, dal temperamento vulcanico e idee brulicanti in grado di adattarsi a tutti gli universi musicali.
"Emmanuel Bex è una figura tra le più impressionanti del jazz europeo" - così afferma
Il musicologo e critico musicale Armand Meignan, Europa Jazz Festival

GERALDINE LAURENT
Nata nel 1975, ha iniziato gli studi musicali in pianoforte classico e inizia il sassofono all'età di 13 anni, al Conservatorio di Niort, sua città natale. Ha studiato jazz con Robert Boillot e il pianista Floris Nico Bunik, e ottiene un DEM e un DEUG di Musicologia presso l'Università di Poitiers.
Nel 1999 Géraldine si trasferisce a Parigi e, a proprio nome o in altre fomazioni collabora con Charles Bellonzi, Christophe Joneau, Antoine Hervier.
E' anche coinvolta in progetti di danza contemporanea (2003-2004 con la società " balletti Atlantiques Régine Chopinot ").
Nel 2005, Geraldine ha fondato il Time Out Trio con Yoni Zelnik, (basso) e Laurent Bataille (batteria). Salutato dalla critica e dal pubblico, la band si è esibita in numerosi festival in Francia (Juan-les-Pins, Vienna, Marciac, Coutances, ecc ..) o all'estero (Winter Jazz Festival di New York, Yokohama, Pechino Jazz Festival ecc). Più volte ospite di musicisti della scena jazz in Francia, come Philippe Catherine, Riccardo Del Fra, Emmanuel Bex, Aldo Romano, Henri Texier, Terez Montcalm, Rhoda Scott ed anche con musicisti italiani come Mario Guidi e Fabrizio Bosso, ed ancora con Ira Coleman, Billy Drummond, tanto per citarne alcuni.
Nel 2015 il suo terzo album come leader, il quartetto "At Work" (Gazebo / altra distribuzione), con Paul Lay pianoforte Donald Kontomanou alla batteria e Yoni Zelnik sul contrabbasso, e ha ricevuto il primo premio dell'Accademia Charles Cros di jazz.
Come si suol dire, sarà davvero un gran botto finale la chiusura di questa VIII^ edizione che è stata di certo una splendida stagione Jazz.

Antonio Tarantino
Dir.Art. San Severo WJF

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dall'Arena di Verona al Piano B: i Musicomio live a Foggia

    • solo domani
    • 16 ottobre 2019
    • Piano B
  • Linda May Han Oh e il suo contrabbasso aprono l'edizione 'autumn-winter' del Giordano in Jazz

    • 20 ottobre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • Musicalis Daunia: una serata dedicata al tango con il duo Ocaña-Codispoti

    • 19 ottobre 2019
    • Sala Paisiello

I più visti

  • Alessandro Casillo in concerto a Foggia, ospite della terza sagra del Pancotto della Pro Loco

    • Gratis
    • 19 ottobre 2019
  • Ad Apricena va in scena la partita del cuore

    • 19 ottobre 2019
    • MadrePietra Stadium
  • A Foggia la prima masterclass per assaggiatori di pizza

    • 22 ottobre 2019
    • Pizzeria Moreh
  • Ripartono le attività di animazione gratuite all’InfoPoint di Peschici

    • Gratis
    • dal 18 luglio al 26 ottobre 2019
    • Infopoint
Torna su
FoggiaToday è in caricamento