Il jazz bianco & nero di Alessio Busanca 'Kind of trio'


Kind Of Trio è il nome del progetto capitanato da Alessio Busanca il cui intento è quello di evidenziare le differenti modalità di esecuzione e interpretazione di un piano trio con precisi riferimenti a Evans, Hancock e McCoy Tyner. Manifestare con gioia e autentico trasporto emotivo una fervente passione per lo swing, attraverso una naturale predilezione per l’hard-bop. Alessio Busanca, fulgida promessa del pianoforte jazz, nonché talentuoso compositore, si prefigge l’obiettivo di comunicare questo sincero messaggio artistico con un interplay e virtuosismi che sono alla base di questo consolidato progetto nato nel 2016.

Un concerto che preannuncia rievocazioni di grandi nomi storici della tastiera, come Oscar Peterson e Thelonius Monk, ai quali si ispirerà il trio composto da Alessio Busanca al pianoforte, Aldo Vigorito al contrabbasso e Stefano De Rosa alla batteria.

Nato a Gragnano, classe 1988, Alessio Busanca è certamente uno dei giovani pianisti più brillanti del panorama jazzistico italiano. Di estrazione classica, ha poi abbracciato con passione il jazz e durante la sua formazione musicale partecipa a numerosi seminari ( Siena Jazz, Berklee Clinics Umbria Jazz - 2011 ), vincendo varie borse di studio, riconoscimenti al talento. Nel 2010 è vincitore del concorso per giovani pianisti a Crema e nel 2014 ha partecipato all’Italian Jazz Days di New York dove ha suonato in numerosi club della grande mela con il suo progetto “classic review”, rivisitazione in chiave afroamericana di alcuni frammenti di sonate di repertorio classico. E’ 3 classificato alla XIX Edizione 2015 del Premio Internazionale Massimo Urbani e vincitore del Premio Social.

Di recente pubblicazione l'album “Hot Market”, sette brani freschi ed ispirati che il pianista e compositore partenopeo ha registrato con Mino Lanzieri (chitarra), Reuben Rogers (contrabbasso) e Luigi Del Prete (batteria).

Nel 2016 fonda il collettivo Na.Sa. Unity Band ( Federico Milone, Luca Mignano, Francesco Galatro) con il quale registra il disco " SuperNova " feat. Pierpaolo Bisogno e Giulio Martino. Ha collaborato con: Pepe Rivero, Alvaro Martinez, Carmen Intorre, Wayne Tucker, Allan Harris, Daniele Scannapieco, Robertinho de Paula, Justin Brown, Massimo Manzi, James Senese, Jerry Weldon, Reuben Rogers, Herbert Coleman e tanti altri. Ha suonato in vari festival e rassegne nazionali e internazionali: Berna Jazz Fest, Italian Jazz Days NY, Jazz In Sunday, Amsterdam Jazz Students , Umbria Jazz ( '12, '13, '14), Leiden Jazz Selected Artist, Ravello Jazz Fest, Atene Blues, Piacenza Jazz Festival (17), Jonio Jazz Festival, Piano City Napoli (14,15,16) e molti altri.

In questo nuovo progetto musicale, Alessio ha voluto a se il noto tenorsassofonista:
DANIELE SCANNAPIECO
Scannapieco non ha certo bisogno di presentazioni, soprattutto per il pubblico italiano. Uno dei più innovativi Musicisti Jazz Italiani. Artista dalla forte personalità, originalità, conosciuto al grande pubblico per le collaborazioni con la Star Dee Dee Bridgewater, tre anni di tournè mondiale nei teatri più prestigiosi e attuale membro della band di Mario Biondi, oltre che fondatore con Fabrizio Bosso del famoso quintetto Jazz High Five.
Consolidata è anche la collaborazione con Nicola Conte con il quale ha suonato nei principali festival d’Europa e inciso una serie di dischi.

Conoscenza della tradizione e del linguaggio moderno fanno di Scannapieco un musicista eclettico, che riesce ad esprimere concetti musicali talvolta articolati e complessi sempre in modo semplice e di grande comunicazione con gli ascoltatori.

Inoltre, ha partecipato a diversi concerti organizzati da Umbria Jazz a New York ed a Porto Rico, in qualità di rappresentante del jazz italiano. Infatti nel 2006 ha suonato allo storico “Birdland”con il 4et di G.Tommaso. Poi, in Cina con Roberto Gatto special 5et.

Ricca anche la discografia, impegnato sia come leader che da sideman in importanti incisioni, da Henri Salvador a Dee Dee Bridgewater; da Paco Sery a Roberto Gatto, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso(Apogeo) e tanti altri.

Altra storica figura del contrabbasso ALDO VIGORITO.
Nato a Salerno, ha studiato contrabbasso al Conservatorio di S. Cecilia di Roma. Nella capitale ha le prime significative esperienze jazzistiche collaborando con Eddy Palermo, Marcello Rosa, Cicci Santucci.

Dal 1984 al 1990 fa parte del gruppo di Romano Mussolini, con il quale partecipa a numerosi festival e tournè internazionali.

Dal 1987 al 1992 è direttore artistico della rassegna “Jazz Estate” di Salerno e di altri eventi di rilievo come il Festival Jazz di Maiori.
Molto attivo come sideman, ha suonato, tra gli altri, con Gary Bartz, George Benson, Flavio Boltro, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Lester Bowie, George Cables, Philippe Caterine, Peter Erskine, Paolo Fresu, Roberto Gatto.

Come solista ha al suo attivo due album: “ Do it “ per la collana “Jazz in Italy” dell’Ariston e “Napolitanìa” per Wide Sound Records. Altrettanto numerose le collaborazioni discografiche con Daniele Sepe, Baba Sissoko, Roscoe Mitchell, Don Moye, Enrico Pieranunzi, Marco Zurzolo, Pino Jodice, Emanuele Cisi, e tanti altri per oltre 60 titoli.
Nel 2010 e 2011 è stato menzionato tra i migliori contrabbassisti italiani dalla rivista Musica jazz.

Alla batteria, chiude il cerchio STEFANO DE ROSA
Diplomato con lode in “batteria e percussioni jazz” presso il conservatorio di Salerno, si è formato jazzisticamente sotto la guida di Ettore Mancini, Salvatore Tranchini, Massimo Manzi, Giampaolo Ascolese, John Riley, Owen Hart e Sergio di Natale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Giordano al "Giordano": "Marcella" in scena per "Foggia all'opera"

    • 28 novembre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • Rickie Lee Jones a Foggia: la musa di Tom Waits protagonista al Giordano in Jazz

    • 17 novembre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • Con il duo 'Cianfrusaglie' tornano i live a La traccia nascosta

    • Gratis
    • 14 novembre 2019
    • La Traccia Nascosta A.P.S.

I più visti

  • Rodi ospita il "Gargano Comics": al porto la prima edizione della mostra-incontro sul fumetto

    • dal 19 ottobre al 19 novembre 2019
    • Porto Turistico
  • Dai cambiamenti climatici al fenomeno Greta: a San Marco in Lamis incontro con il meteorologo Guido Guidi

    • 16 novembre 2019
    • Auditorium Teatro Giannone
  • “Il Cuore di Foggia”: Parcocittà ricorda le vittime del crollo di viale Giotto

    • dal 9 al 17 novembre 2019
    • Parcocittà
  • "Mogol racconta Mogol": il più grande paroliere italiano apre la nuova stagione del "Giordano"

    • dal 13 al 14 novembre 2019
    • Teatro Umberto Giordano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento