Eventi San Severo

Vino e barocco nel weekend di San Martino con San Severo Doc

La città dei campanili apre le porte agli enoturisti sabato 11 e domenica 12 novembre

Hanno suscitato grande interesse gli eventi di San Severo Doc: le visite, le degustazioni, il convegno e la masterclass hanno fatto registrare il sold out in pochi giorni.

Dopo il workshop del 16 ottobre scorso a Vieste, il secondo atto del progetto che racconta il territorio attraverso il vino, in programma sabato 11 e domenica 12 novembre a San Severo, è già un successo. 

Sono previste visite e degustazioni nelle cinque cantine aderenti al progetto: si parte sabato 11 novembre, alle 10.30, dalla Cantina Ariano (S.P. 30 San Severo-Torremaggiore, Km. 1,800), e alle 11.30 il viaggio sensoriale continua nelle Cantine D’Alfonso Del Sordo, in Contrada Sant'Antonino.

Domenica 12 novembre, alle 10, ad aprire le porte all’enoturismo sarà L’Antica Cantina (Via San Bernardino, 94); alle 11.30 si scende nei sotterranei delle Cantine d’Araprì (Via Zannotti, 30) alla scoperta del processo produttivo dello spumante metodo classico; alle 13 è sempre l’ora delle bollicine e i visitatori conosceranno la filosofia produttiva della Cantina Pisan-Battèl (Corso Vittorio Emanuele II, 25).

La città dei campanili è anche un prezioso scrigno del barocco. 'Il Vino e l’Arte' è l’esperienza proposta da San Severo Doc per immergersi nella bellezza del centro storico.

Le visite guidate, in programma sabato alle 15.30 e domenica alle 16, accompagneranno i partecipanti in un itinerario di circa due ore, tra chiese e palazzi signorili.

Un convegno nel foyer del Teatro Verdi analizzerà i dati del consumo di vino al femminile. In Italia sono sempre di più le wine lovers. Sabato 11 novembre, a partire dalle 18, le cantine del progetto San Severo Doc ne discuteranno con autorevoli esperti.

Interverranno, tra gli altri, l’imprenditrice Marina Cvetic; Antonio Seccia, docente dell’Università di Foggia e Segretario Scientifico della Commissione Economia e Diritto della Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino; la giornalista e sommelier Titti Casiello. 

Il convegno 'Le donne e il vino' sarà aperto dai saluti istituzionali di Francesco Miglio, sindaco di San Severo; Pasqua Attanasio, presidente del Gal Daunia Rurale 2020 che finanzia il progetto; Grazia Di Bari, consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali.

La prima giornata si chiuderà con calici di vino, arte, buon cibo e musica dal vivo nel chiostro del Mat – Museo dell’Alto Tavoliere, a partire dalle 20.30. Ben presto, i banchi di degustazione hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Il gran finale, invece, è affidato allo chef stellato di Peschici, Domenico Cilenti, patron del ristorante Porta di Basso. Nella suggestiva atmosfera delle Cantine D'Alfonso del Sordo, le sue mise en bouche saranno abbinate ai vini delle cinque cantine di San Severo Doc. A presentare la masterclass sarà il giornalista e gastronomo Luciano Pignataro.

L’organizzazione è affidata a Pugliaidea di Ester Fracasso. La campagna di comunicazione è curata da Red Hot. Al progetto San Severo Doc è abbinato un press tour che porterà in città otto giornalisti di settore.

L’accesso agli eventi è riservato ai prenotati in possesso di ticket Eventbrite. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino e barocco nel weekend di San Martino con San Severo Doc
FoggiaToday è in caricamento