I dialetti garganici conquistano 'Salva la tua lingua locale': premiati Galante e Pinto

Sul podio, le opere di Grazia Galante, a cui è andato il primo premio con "Fiabe e Favole - Raccolte a San Marco in Lamis", e Franco Pinto di Manfredonia, terzo posto con "E quist'ate, mo', che vonne?"

Salva la tua lingua locale

Il dialetto garganico spicca, per accento e coloriture, nel concorso nazionale letterario indetto dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, grazie alle opere presentate da due scrittori dello Sperone di Puglia.

Durante la cerimonia che si è tenuta lo scorso 16 gennaio a Roma, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, infatti, sono stati premiati nella categoria “Prosa Edita (storie, favole racconti)” Grazia Galante, a cui è andato il primo premio con “Fiabe e Favole – Raccolte a San Marco in Lamis”, e Franco Pinto di Manfredonia, terzo con “E quist’ate, mo’, che vonne?”.

Il Premio Nazionale 'Salva la tua lingua locale', che vede la collaborazione, tra gli altri, del Centro Internazionale Eugenio Montale, è il riconoscimento del mondo istituzionale alla cultura popolare. Un aspetto che, negli ultimi mesi, rientra appieno nelle linee strategiche sostenute dal Parco Nazionale del Gargano, che sostiene la valorizzazione delle radici e dell’identità della provincia di Foggia.

Un territorio caratterizzato da un’impressionante varietà linguistica e di tradizioni, espressione anche della varietà dei suoi paesaggi e dei sui tesori: la musica, con il “Distretto della Musica e dell'Artigianato Artistico”, la memoria storica del Parco, con il Progetto dei Patriarchi, sono alcune delle iniziative in cantiere per non disperdere il prezioso patrimonio culturale locale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Colloqui di lavoro a Foggia: ecco le 60 aziende che offrono occupazione, centinaia i candidati che ci proveranno

Torna su
FoggiaToday è in caricamento