Sagre Bovino

Disfida del Soffritto di Maiale, oltre 3000 partecipanti all’evento Slow Food

Alla comunità di Bovino il primo posto, seguita da quelle di Gesualdo e Flumeri. Nonostante la pioggia, migliaia di persone si sono riversate nella strada del borgo per degustare le “colazioni contadine”

Oltre 3.000 partecipanti, 16 comunità daune e irpine coinvolte per un totale di 1.600 volontari che hanno animato gli stand, circa 550 chili di carne di maiale consumati in un sola giornata. Sono i numeri della più grande edizione della Disfida del Soffritto di Maiale – la manifestazione organizzata dalle condotte Slow Food “Foggia e Monti Dauni” e “Irpinia, Colline dell’Ufita e Taurasi” -, svoltasi ieri nel borgo di Bovino.

Nonostante le condizioni climatiche avverse e la pioggia incessante, migliaia di persone si sono riversate nei vicoli del centro storico del paese per degustare le “colazioni contadine” e il soffritto offerto dalle comunità. Uno sforzo organizzativo di notevole portata realizzato grazie al fondamentale supporto del Comune e della Pro Loco di Bovino, del Gal Meridaunia e di Promodaunia, i quali hanno avuto il merito di aver compreso l’importanza di un evento celebrativo dell’identità di un territorio unico, capace di custodire con determinazione e fierezza il proprio patrimonio storico e culturale dalle insidie di un concetto distorto di modernità che in nome della massimizzazione del profitto e di una produzione attenta solo alla quantità ha contribuito all’oscuramento dei valori sociali della civiltà contadina.

“Un merito che va condiviso - puntualizzano gli organizzatori - con tutti i comuni e le comunità partecipanti, che hanno animato la manifestazione con orgoglio e spensieratezza. Al di là del valore educativo e conviviale, la Disfida è stata anche una bella e leale competizione tra le diverse cucine delle comunità. Vincitrice, alla fine, è risultata la comunità di Bovino che ha visto la giuria tecnica esprimere parere pressoché unanime sulla preparazione del soffritto. Al secondo e terzo posto le comunità di Gesualdo e Flumeri”. Appuntamento al prossimo anno, quindi, quando Slow Food celebrerà il decimo anno della manifestazione che è ormai destinata a diventare uno degli eventi più importanti del sud Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disfida del Soffritto di Maiale, oltre 3000 partecipanti all’evento Slow Food

FoggiaToday è in caricamento