A Palazzo Dogana, Claudio Martelli presenta "Ricordati di vivere"

“Tutti sanno, nessuno ricorda. Io so poche cose, ma le ricordo benissimo”. Tra autobiografia e riflessione, il libro di una delle personalità più interessanti della politica italiana, ex delfino di Craxi poi Ministro della Giustizia e Vicepresidente del Consiglio negli anni delle stragi mafiose e del crollo della Prima Repubblica. 

Giovedì 30 gennaio, dalla Sala del Tribunale di Palazzo Dogana (Piazza XX Settembre), a Foggia, Claudio Martelli presenta il suo libro dal titolo Ricordati di vivere (Bompiani). A conversare con l'autore, il giornalista Micky De Finis. Interviene il sindaco di Bari, Michele Emiliano. 

Ricordati di vivere (Bompiani, 2013; collana: Overlook; pagine 600; prezzo € 19,50). Il libro di Claudio Martelli racconta trent’anni di storia italiana intrecciando vita pubblica e vita privata, passioni civili e passioni del cuore, alternando la dialettica vibrante dei grandi drammi con l’ironia disincantata e le durezze del referto clinico. Dallo spaesamento di un giovane che diventa riformista in pieno ’68 all’incontro con Bettino Craxi – un Craxi descritto in azione e nell’istante della decisione, ma anche a tavola e nel tempo libero, mentre fa politica e mentre vive –,dal caso Moro all’epopea laica e socialista degli anni ottanta, dal sodalizio con Giovanni Falcone e le stragi di mafia a Mani pulite. Se il filo rosso della storia è rappresentato dal rapporto con Craxi e con Giovanni Falcone, in questi memoirs lampeggiano i ritratti di uomini politici che hanno segnato la storia e la cronaca del nostro dopoguerra: Mitterrand, Brandt, Berlinguer, Andreotti, Marco Pannella, Adriano Sofri e Raul Gardini. Claudio Martelli, col suo sguardo senza astio e senza sconti – nemmeno al suo autore – per la prima volta racconta in presa diretta fatti e misfatti, bagliori di gloria, fragilità e miserie inconfessate della nostra Repubblica e getta una luce sul passato più recente da cui tutti veniamo e su una crisi politica che non ci ha più lasciato.

Claudio Martelli. Milanese, è stato assistente di filosofia, amico di Craxi di cui era considerato il delfino, deputato italiano ed europeo, Ministro della Giustizia e Vicepresidente del Consiglio dei Ministri nei primi anni novanta. Promotore dei referendum sulla giustizia giusta e sul nucleare, ha varato la prima legge sull’immigrazione e con Giovanni Falcone le principali leggi antimafia. Da tempo vive a Roma dove scrive e dove lavora come autore e conduttore televisivo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Relax, giochi e buon cibo. Arrivano i Trawell-Weekend: due mesi di visite guidate esperienziali in Capitanata

    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • Lucera - Cagnano Varano - Foggia - San Severo - Bovino - Candela - Stornara -
  • Il gran trekking dei siti Unesco: un weekend tra storia e natura alla scoperta della Foresta Umbra e di Monte Sant'Angelo

    • dal 31 ottobre al 1 novembre 2020
  • A San Severi è tempo di 'AperiTrawellit'

    • 7 novembre 2020
    • Cattedrale di Santa Maria Assunta
  • Degustando Bovino: tutti a Palazzo San Procopio per apprezzare le eccellenze della Capitanata

    • 8 novembre 2020
    • Villa Comunale di Bovino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FoggiaToday è in caricamento