Eventi

Fave e cicorie. La semplicità e i sapori della cucina foggiana

La ricetta di uno dei piatti più noti della cucina foggiana. Un piatto povero ma allo stesso tempo nutriente

Fave e cicorie (ilpinogrande.it)

Ecco a voi una ricetta foggiana, saporita nonostante i pochi ingredienti: Fave e cicoria. E’ un piatto povero perché si realizza con un legume come la fava poco costoso, e le cicorie selvatiche, verdure spontanee che venivano raccolte nei campi. Piatto povero, ma gustoso, e dai sapori che si amalgamano perfettamente tra loro, grazie alla sapiente commistione del sapore amarognolo della cicoria con quello più dolciastro delle fave.  

Per preparare questo piatto abbiamo bisogno di fave secche decorticate (circa 400 grammi), mezzo chilo di cicorie, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Come primo passaggio si fanno bollire le fave in un tegame con dell’acqua salata ma non troppo. Per chi vuole, è possibile aggiungere anche delle foglie di alloro. Aggiungere tre cucchiai di olio a metà cottura. Lasciar cuocere le fave sempre a fuoco lento fino a quando non si sarà formato il caratteristico purè.
Contestualmente procedere al lavaggio delle cicorie, e metterle a cuocere in una pentola con acqua salata. Una volta che le cicorie saranno cotte, scolarle e unirle alle fave. Amalgamare bene il tutto e versare un filo d’olio d’oliva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fave e cicorie. La semplicità e i sapori della cucina foggiana

FoggiaToday è in caricamento