menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una buona notizia per i bovinesi: il Museo Civico riapre le porte

Dopo tre mesi di chiusura forzata, i volontari e le volontarie dell'Archeoclub, responsabili della struttura, hanno predisposto le condizioni per rendere nuovamente disponibili al pubblico i reperti archeologici esposti nelle sale del quattrocentesco Palazzo Pisani

Ha riaperto ufficialmente a Bovino il Museo civico 'Carlo Gaetano Nicastro'. Dopo tre mesi di chiusura forzata, i volontari e le volontarie dell'Archeoclub, responsabili della struttura, hanno predisposto le condizioni per rendere nuovamente disponibili al pubblico i reperti archeologici esposti nelle sale del quattrocentesco Palazzo Pisani, fra i quali le famose, rare stele eneolitiche, statue antropomorfe del III millennio avanti Cristo che sono tra i vanti del piccolo centro dei Monti dauni, uno dei borghi più belli d'Italia. Il museo, visitato ogni anno da alcune migliaia di turisti, offre fra l'altro anche una interessante raccolta di testimonianze della Vibinum romana, che attesta il prestigio dell'antico municipio.

"Bovino è il cuore di una vasta area archeologica che purtroppo non è del tutto disponibile al pubblico -  dice la presidente dell'Archeoclub professoressa Nunzia Roccotelli - ma il Museo propone un percorso che ne richiama con ricchi ritrovamenti la articolazione urbana ed extraurbana". Il borgo è anche noto per la sua struttura medievale ben conservata, per lo splendido castello, i cui Giardini pensili sono Luogo del cuore Fai, e la Cattedrale, oltre che per i dintorni meritevoli di escursioni naturalistiche e camminate. Anche l'enogastronomia si aggiunge alle buone ragioni per una gita. 

Aprire così tempestivamente, anche rispetto ad altri piccoli musei della provincia, non era scontato. Ma la voglia di ripartire e di scommettere su un turismo di prossimità che con fatica e passione si è coltivato negli ultimi anni, di concerto con altre associazioni e con gli operatori del territorio, ha avuto la meglio.

In accordo con il Comune, il Museo civico di Bovino è igienizzato, dotato di mascherine monouso per i visitatori, di disinfettante per le mani, e attrezzato con un percorso anti assembramento. "Magari ce ne fosse bisogno - ironizza la presidente - per ora le presenze sono molto timide, prevedibilmente. Ma tenere spalancato quel portone è un invito e un auspicio, e sono fiduciosa che nel corso delle prossime settimane riusciremo perfino a programmare attività culturali per la stagione estiva come abbiamo sempre fatto, prima fra tutte il festival letterario dei Presidi del libro Letture d'agosto". 

Il Museo è aperto tutto l'anno il sabato e la domenica e nelle festività, e in agosto tutti i giorni, secondo il seguente orario: da settembre ad aprile dalle 10,30 alle 12, 30 e dalle 16, 30 alle 18,30; da maggio ad agosto dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 18,00 alle 20,00 con aperture serali speciali. C'è anche la possibilità di concordare visite fuori orario su appuntamento per scolaresche e gruppi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento