Eventi

Da Foggia in Sardegna per chiederle la mano: l'amore di Raffaele e quel "sì lo voglio" nell'Italia che resiste al Covid

Un moderno “Romeo” che, durante i vari colori dei dpcm, da Foggia scappa in Sardegna per chiedere la mano alla sua "Giulietta".

La storia di Raffaele ricorda quella di Romeo e Giulietta, seppur ambientata in un’Italia stretta nella morsa del Coronavirus e dei dpcm dai molteplici colori.

Lui di Foggia, lei militare di Troia di stanza in Sardegna. Un grande amore il loro, tanto che il giovane foggiano, appena il premier Conte annuncia la zona gialla in tutta Italia, scappa all’aeroporto di Bari e prende un aereo per la Sardegna.

Atterrato a Cagliari, raggiunge Perdasdefogu, paesino dove lavora la fidanzata 27enne. Arrivato davanti alla caserma dei carabinieri, con la complicità di una fioraia del posto, fa uscire la sua fidanzata e le consegna un mazzo di fiori. 

Trascorreranno la giornata alle cascate Lequarci di Ulissai. In questo luogo incantevole, da autentico gentiluomo, Raffaele si inginocchia, sfila dalla tasca un cofanetto contenente un anello e chiede la mano alla sua innamorata.

Nel frattempo Foggia si tinge di nuovo di arancione e a Raffaele non resta che attendere nuove disposizioni e trascorrere altri giorni in compagnia della sua futura moglie, che infatti, alla dichiarazione d’amore del Romeo di Foggia, non ha battuto ciglio: "Si, lo voglio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Foggia in Sardegna per chiederle la mano: l'amore di Raffaele e quel "sì lo voglio" nell'Italia che resiste al Covid

FoggiaToday è in caricamento